Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Eccellenze Lombarde Impresa e professioni Imprenditori lombardi nel mondo: Massimiliano Moniaci, alla scoperta delle Filippine
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Imprenditori lombardi nel mondo: Massimiliano Moniaci, alla scoperta delle Filippine

Massimiliano, Max per gli amici, si è trasferito nelle Filippine quasi per caso, ma ora non pensa più di tornare in Italia. Nelle Filippine ha una sua attività di consulenza per gli italiani che vogliono investire e fare business in una delle economie asiatiche più dinamiche (le Nazioni Unite indicano le Filippine fra le top 20 nazioni al mondo dove investire)

 

1. Buongiorno Max, come si sta oggi a Manila, com'è il tempo?

Bello e caldo, dopo il tifone sta finalmente iniziando, in netto ritardo rispetto agli anni precedenti, la bella stagione, che ci accompagnerà fino a giugno/luglio..

 

2. Da quanti anni ti sei stabilito nelle Filippine? Cosa ti ha spinto lì?

Sono qui dal 2011, mi sono trasferito perché stanco da 25 anni ininterrotti di lavoro, come consulente del lavoro e fiscalista, a Milano. Perchè proprio le Filippine? Mah... intuito, attrazione per questa terra, non ti so dire... non le conoscevo, ci ho fatto una vacanza e mi sono innamorato del posto

 

3. Sei soddisfatto della tua scelta?

Soddisfattissimo, seppur con i tanti problemi che ci sono qui, la qualità della vita, specie fuori Manila, è decisamente migliore che in Italia

 

4. Qualche tempo fa pubblicammo che le Filippine sono una delle mete prescelte dai pensionati (soprattutto quelli lombardi) per trascorrere in serenità l'ultimo periodo della loro vita... Ti risulta? Oltre ai pensionati ci sono altri italiani che sono venuti a vivere nelle Filippine?

Le Filippine fino a poco tempo fa non erano una meta particolarmente ambita dall’Italia, ed in generale dall’Europa, attualmente il trend è decisamente cambiato, vuoi per l’economia, una della migliori al mondo attualmente, per qualità di vita, facilità di rapporti e posti splendidi, uniti ad un clima caldo/piacevole per tutto l’anno... Per i pensionati ci sono motivi ulteriori di interesse, il programma del governo filippino di facilitazioni ed aiuti, il costo della vita, sempre al di fuori di Manila in particolare, decisamente più basso che in Italia, la qualità ed il livello delle cure mediche (anche se tutte private, quindi a pagamento, ma molto poco costose per i nostri standard), le cure della persona che si possono trovare, di altissimo livello e molto abbordabili, che io sappia le migliori al mondo in assoluto (tant’è che sta fiorendo anche il turismo medico da queste parti)

 

5. La tua attività nelle Filippine consiste nel prestare consulenza agli italiani che vogliono intraprendere qualche business nel Paese asiatico, ci sono buone opportunità?

Ci sono ottime opportunità, pur considerando che il sistema è piuttosto protettivo, per cui uno straniero ha limiti nell’effettuare business, nel comprare case e terreni, ma con scelte oculate e buoni professionisti, tutti risolvibili; d’altro canto il paese, specie nella sua classe media, sta sorgendo ora, perciò vi è necessità di praticamente tutto, e spazi enormi di crescita

 

6. A cosa deve prepararsi un italiano che vuole fare affari nelle Filippine?

I lati negativi sono la corruzione diffusa, ed i paletti per effettuare business da parte degli stranieri (un esempio, l’attività di vendita al pubblico è riservata per legge ai soli cittadini filippini, e per vendita al pubblico si intenda anche un ristorante, pizzeria e piccoli negozi)

 

7. Cosa conoscono i filippini dell'Italia, per cosa è apprezzato il Belpaese?

Sinceramente poco...anche se moltissimi filippini emigrano nel belpaese, l’Italia, ed in generale l’Europa, sono poco conosciute, più nota, anche per l’estrema religiosità del paese, è Città del Vaticano, Milano è nota per un film locale sui filippini che vivono lì, ma poco di più...

 

8. Hai nostalgia dei tuoi luoghi natali, pensi di tornare a vivere in Italia?

Nostalgia sempre, sono e mi sento italiano al 100%, ma no, non penso di tornare in Italia, perlomeno non a breve/medio termine.

 

I siti sulle Filippine che Massimiliano cura:

http://investifilippine.wordpress.com/

www.italyphilippinesconsulting.com

https://www.facebook.com/ItalyPhilippinesConsulting?fref=ts

 

Claudio Scaglioni

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Altro…