You are here: Home Lombardi nel Mondo Articoli Area opportunità Progetto “Viaggio di studio in Valle Camonica”
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Progetto “Viaggio di studio in Valle Camonica”

L'Associazione "Gente Camuna", col patrocinio di Regione Lombardia e unitamente alla Comunità Montana e al Consorzio BIM di Valle Camonica, organizza la IX Edizione del soggiorno di studio e di approfondimento della lingua italiana e delle tradizioni camune e lombarde riservato a discendenti di emigrati camuni o lombardi residenti all’estero ed in particolare in Argentina, Brasile, Uruguay. Australia, USA.

 

L'Associazione “Gente Camuna” con sede in Breno (BS.), grazie al patrocinio di Regione Lombardia e il sostegno della Comunità Montana e il BIM di Valle Camonica,  ripropone il progetto “Viaggio di studio in Valle Camonica” giunto alla IX Edizione e riservato  ai  figli, nipoti, pronipoti di genitori, nonni, bisnonni di origine camuna o lombarda, coi quali questa Associazione ha mantenuto e mantiene rapporti diretti o tramite l'omonimo notiziario.
A quanti in possesso dei requisiti previsti dal bando si vuole offrire ancora una opportunità di incontro con le comunità ed il territorio d'origine dei propri genitori o avi, per un'occasione di conoscenza diretta della cultura e delle tradizioni locali e per un approfondimento della lingua italiana.
La proposta formativa è rivolta ai giovani di età compresa tra i 16 e i 25 anni, di discendenza camuna o lombarda, che abbiano una qualche conoscenza della lingua italiana, residenti all'estero ed in particolare nei paesi dell'America Latina, nell’Australia o negli USA.
Il periodo del soggiorno è fissato in 15 giorni, dal 22 settembre al 6 ottobre c.a. Le domande devono pervenire solo tramite mail entro il 31 giugno p.v. al seguente indirizzo e-mail:
gentecamuna@culture.voli.bs.it
Il bando e il modulo della domanda, che si allegano, sono pubblicati sul sito dell’Associazione.
Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali