Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Area opportunità Bando "Turismo Religioso In Lombardia"
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Bando "Turismo Religioso In Lombardia"

Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia, tramite l’erogazione di contributi a fondo perduto, finanziano iniziative per il posizionamento e la promozione dell’offerta turistica lombarda in tema di turismo religioso

Gli interventi finanziati devono sviluppare progettualità con primaria motivazione di viaggio le tematiche della fede e del turismo religioso a partire dall’aspetto giubilare e al fine di valorizzare, in prospettiva post giubilare, l’attrattività del prodotto turistico religioso. I progetti devono essere declinati sui seguenti ambiti:

  • pellegrinaggi, percorsi e vie della fede, ritiri spirituali e soggiorni di studio/preghiera;
  • attrazioni turistiche religiose, siti artistici e del patrimonio, incontri, eventi e manifestazioni.

 

La dotazione finanziaria è pari a € 1.400.000,00.

 

Chi può fare domanda: i partenariati composti da almeno 13 soggetti di cui:

  • n. 3 enti non profit operanti anche nel settore del turismo religioso;
  • n. 10 MPMI del settore turismo e del settore commercio.

 

Ogni soggetto può partecipare ad un solo partenariato.

 

Ogni partenariato deve rappresentare almeno tre territori provinciali lombardi.

 

Possono inoltre aderire ai partenariati:

  • con beneficio di contributo: i consorzi di promozione turistica;
  • senza beneficio di contributo: gli Enti locali e le Pubbliche Amministrazioni, le Camere di Commercio, le Università, le Associazioni di categoria supportando la realizzazione delle iniziative e mettendo a disposizione risorse anche finanziarie.

 

Contributo a fondo perduto Il contributo è concesso per un’intensità d’aiuto fino al 50% dell’investimento ammesso e fino ad un massimo di € 100.000,00 per partenariato. L’Investimento minimo previsto per partenariato è pari a € 150.000,00.

 

Il contributo è concesso mediante procedura valutativa. Il procedimento di selezione dei progetti si articola in tre fasi:

a) acquisizione delle proposte progettuali preliminari;
b) svolgimento della negoziazione;
c) acquisizione delle proposte progettuali definitive.

 

Termini e procedure per la presentazione della domanda:

 

Le proposte progettuali preliminari devono essere inviate dal 24 maggio 2016 al 27 giugno 2016.

La fase di negoziazione avrà luogo dal 18 luglio 2016 al 23 settembre 2016

A seguito della fase di negoziazione il capofila del partenariato definitivo deve inviare la versione definitiva della proposta progettuale acquisita nella fase preliminare dal 10 ottobre 2016 al 4 novembre 2016

 

Prima di presentare domanda è necessario che il capofila sia registrato ai servizi di consultazione e invio pratiche di Telemaco secondo le procedure disponibili all'indirizzo: www.registroimprese.it. Appena conclusa la fase di registrazione, il soggetto iscritto riceverà, presso l’e-mail indicata in fase di registrazione, una mail con le credenziali per l’accesso.

La registrazione al sito www.registroimprese.it, necessaria per accedere al sito http://webtelemaco.infocamere.it ed inviare la domanda di contributo, va richiesta almeno 48 ore prima della chiusura dei termini di presentazione delle domande.

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…