Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Area Sport Champions League, per la Roma un sogno a metà. A Kiev sarà finale tra Real Madrid e Liverpool
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Champions League, per la Roma un sogno a metà. A Kiev sarà finale tra Real Madrid e Liverpool

Roma 2 maggio 2018 – allo stadio Olimpico non è bastata un’altra storica impresa compiuta dalla Roma come quella contro gli spagnoli del Barca. Questa volta i giallorossi, pur vincendo 4-2 contro il Liverpool non riescono a ribaltare il risultato dell’andata nonostante una splendida gara condotta per intensità e determinazione fino ai minuti finali. A negare la gioia della finale di Kiev anche i macroscopici errori dell’arbitro sloveno Skomina che ha negato due clamorosi rigori a favore della Roma

 

 

di Maurizio Pavani

 

Vittoria amara per 4-2 della Roma sul Liverpool. Dunque in finale ci vanno i Reds di Klopp a cui è bastato approfittare di un paio di svarioni della difesa romanista e amministrare il gioco dopo aver colpito subito a inizio gara (Manè al 9’) e intorno alla metà del primo tempo (Wijnaldum al 25’) poco dopo il pareggio romanista su autorete di Milner al 15’. Da lì in poi è stata solo Roma, brava a riprendersi per la seconda volta e capace di rimontare il risultato siglando nel secondo tempo ben 3 reti (Dzeko al 7’, Naiggolan al 41’ e 49’ su rigore).

La Roma è stata anche molto sfortunata perché lo sloveno Skomina, arbitro designato, non ha fischiato altri due evidenti rigori contro il Liverpool quando le squadre erano sul 2-2; due misfatti compiuti che in tribuna hanno fatto infuriare tifosi e dirigenti giallorossi. Resta ancora da capire come mai il Calcio, sport che muove milioni di euro (5,5 milioni di incasso quelli dell’Olimpico), non possa ancora giovarsi della tecnologia VAR adottata con successo nel campionato italiano.

La prova della squadra romanista e del suo allenatore Di Francesco è stata bella e incessante per tattica, impegno e determinazione ma offuscata però da rimpianti: quelli dell’andata con gravi errori difensivi compiuti e un passivo enorme da ribaltare per la differenza reti (5-2 all’Anfield Arena) e quelli del ritorno con i torti arbitrali subiti (nella foto: l'evidente fallo di mano di Alexander-Arnold in area di rigore su tiro di El Shaarawy).

Il 26 maggio a disputare la finalissima di Kiev saranno Real Madrid e Liverpool, caso strano, due squadre fortissime, entrambe aiutate dalle terne arbitrali.

Dopo la delusione dei mondiali senza Italia, ai tifosi azzurri non resta che … insieme al popolo giallorosso, cantare “Grazie Roma” lo stesso.

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Manifesto dei Lombardi nel Mondo

Milano 12 gennaio 2018 - Appello per una maggiore rappresentanza dei Lombardi nel Mondo. Il Manifesto si prefigge di promuovere una serie di azioni positive, concrete e incisive, atte a restituire quella dignità che gli emigrati lombardi e le loro famiglie meritano di vedere riconosciuta non solo in ambito istituzionalecontinua>>
Altro…