Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Area Sport Verso la nascità di un Agenzia nazionale Antidoping indipendente
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Verso la nascità di un Agenzia nazionale Antidoping indipendente

Comunicato Stampa dell'Onorevole Paolo Cova : La mia risoluzione contro il doping sta per iniziare l’iter. presto l’impegno per un’Agenzia nazionale antidoping terza e indipendente

 

La battaglia contro il doping sia nello sport professionistico, sia giovanile che amatoriale, sta per segnare una svolta: la prossima settimana, mercoledì 2 marzo 2016, la risoluzione che mette le basi per regole diverse e più stringenti, comincerà a essere esaminata in Commission i congiunte Cultura e Sanità della Camera dei Deputati.
.
Finalmente potremo chiedere al Governo l’impegno a creare un'Agenzia Nazionale Antidoping terza, ossia indipendente sia dal Coni che dallo stesso Governo, con una propria autonomia finanziaria – spiega l’onorevole Paolo Cova, parlamentare del Partito Democratico e proponente della risoluzione –. Questo sarà il primo e fondamentale passo per combattere e fermare una volta per tutte il malcostume del doping. Fenomeno che non falsa solo i risultati sportivi, ma danneggia gravemente la salute degli atleti e alimenta anche il malaffare”.
.
E l’esempio è presto fatto per Cova: “La vicenda dei whereabouts che ha coinvolto l’atletica italiana, ha mostrato come l’attuale sistema di controllo non abbia funzionato e debba essere riformato con un Agenzia terza”.
Tra i punti più importanti, la risoluzione impegna il Governo a superare la norma che conferisce a Coni-Nado l’attività di controllo antidoping sulle attività sportive agonistiche di livello nazionale e internazionale, a creare un’Agenzia nazionale antidoping indipendente, appunto, che assorba la Commissione di vigilanza e l’Agenzia Coni-Nado,​ a conferire a questa Agenzia terza l'organizzazione dei controlli e degli esami​ e i procedimenti disciplinari , ​e a nominare un commissario autonomo​ che realizzi questa agenzia​ .


Roma, 25 febbraio 2016
Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…