Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Area Sport Paralimpiadi: l'inaugurazione di Casa Italia
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Paralimpiadi: l'inaugurazione di Casa Italia

La sfilata degli azzurri, l'inno, l'alzabandiera. Momenti ufficiali pieni di emozione; una festa di tutta la squadra. La velocista bergamasca Martina Caironi, già medaglia d’oro ai giochi di Londra 2012 nei 100 metri, sarà la portabandiera della Nazionale Italiana

 

La sfilata degli azzurri, l’inno, l’alzabandiera. Sono sempre momenti ufficiali pieni di emozione, questi. Una festa di tutta la squadra, guidata dal Capo Missione Marco Giunio De Sanctis e salutata dal Presidente Pancalli.
I giochi paralimpici si apriranno ufficialmente il 7 settembre con la cerimonia d’apertura e andranno avanti fino al 18 settembre. Il 6 settembre sarà invece inaugurata Casa Italia Paralimpica che questa volta sarà ospitata all’interno della Paroquia Imaculada Concecao, resa completamente accessibile per consentire l’utilizzo a tutti i fedeli disabili anche successivamente alla fine delle paralimpiadi.
Stasera infatti, alle ore 19.30, ci sarà il taglio del nastro, da parte del Presidente Luca Pancalli, che inaugurerà ufficialmente Casa Italia Paralimpica a Rio de Janeiro, la casa della Delegazione Azzurra alle Paralimpiadi, che questa volta avrà carattere solidaristico e sarà ospitata presso la Parroqua Imaculada Conceicao della città, in Rua Humberto Cozzo, 41. Insieme al Presidente, a fare gli onori di casa, il Capo Missione e Segretario Generale CIP Marco Giunio De Sanctis.
Saranno presenti una rappresentativa di atleti, l’Ambasciatore italiano in Brasile, Antonio Bernardini, il Console Generale Riccardo Battisti, il Cardinale Orani Joao Tempesta, tutti i media accreditati ai Giochi e un ospite d’eccezione, il Presidente dell’International Paralympic Committee Phil Craven.
Le Paralimpiadi Rio 2016 vedranno la partecipazione di 4350 atleti provenienti da 176 paesi. 528 sono i titoli in palio, 226 donne, 264 uomini e 38 misti. Le gare si svolgeranno dal 7 al 18 settembre 2016 nei vari impianti realizzati per ospitare sia i giochi olimpici che quelli paralimpici. Importante è la somma di denaro a disposizione per la realizzazione di questi due eventi, si parla di circa 1,7 miliardi di euro.
E’ la prima volta nella loro storia che le Olimpiadi e le Paralimpiadi vengono disputate in Brasile, nazione con oltre 200 milioni di abitanti e un’economia in importante crescita. Sarà la città di Rio de Janeiro il teatro di questa manifestazione planetaria. Sono cinque le ore di differenza con l’Italia.
Vinicius è la mascotte dei giochi olimpici, Tom, invece, è il nome di quella delle Paralimpiadi Rio 2016. Presentata all’inizio di ottobre del 2009, rappresenta la meravigliosa fusione di vari tipi di piante che crescono nella foresta brasiliana. Le avventura di Tom e Vinicius sono state visibili in un simpatico cartone.
Il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Rio 2016 ha lanciato una serie di francobolli commemorativi realizzati dal designer e illustratore brasiliano Josè Carlo Braga.  Con un mix di tecniche tradizionali e digitali sono stati raffigurati gli atleti di varie discipline in azione.

Gli sport paralimpici che sono stati scelti sono l’atletica in carrozzina, il nuoto e il judo. Verranno messi in circolazione circa 2.400.000 francobolli al costo di circa 40 centesimi di euro. Un’ulteriore iniziativa che si aggiunge alle monete e spillette celebrative della manifestazione.
La squadra italiana paralimpica: sarà la velocista bergamasca Martina Caironi, già medaglia d’oro ai giochi di Londra 2012 nei 100 metri, la portabandiera della Nazionale Italiana.
La delegazione azzurra alle Paralimpiadi di Rio sarà guidata ancora una volta dal Segretario Generale del Comitato Italiano Paralimpico Marco Giunio De Sanctis. Saranno circa un centinaio gli azzurri che si cimenteranno nelle diverse discipline. Tra loro, oltre alla portabandiera Martina Caironi, sono da segnalare la campionessa e primatista mondiale del getto del peso Assunta Legnante, il ciclista Alex Zanardi, la stella nascente di Bebe Vio nella scherma, Arjola Trimi e Federico Morlacchi nel nuoto, Eleonora Sarti nel tiro con l’arco.
Purtroppo l’Italia non sarà presente nei tornei a squadre avendo mancato la qualificazione in varie discipline come il basket in carrozzina e il sitting volley. Queste le discipline in gara: Arco, Atletica Leggera, Nuoto, Scherma in carrozzina, Tiro a segno, Canoa, Canottaggio, Ciclismo, Equitazione, Powerlifting, Scherma, Tennis, Tennistavolo, Triathlon e Vela.
Con 200 ore di diretta la RAI sarà seconda solo al canale ufficiale Channel Four. Sarà così possibile vedere quasi tutte le gare dei giochi paralimpici di Rio sia sul digitale terrestre che in streaming sul sito internet della RAI. Sul digitale le trasmissioni andranno in onda sul canale RAI SPORT1 dalle ore (italiane) 14.00 alle 04.00 del mattino seguente, visibili anche in HD sul canale 501.

di Maurizio Pavani
Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…