Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Dalle comunità straniere Lo Spirito del pianeta: unico festival tribale indigeno in Italia
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Lo Spirito del pianeta: unico festival tribale indigeno in Italia

Al via la sedicesima edizione del festival indigeno in Italia. Ci saranno dei tribal gathering di indiani d'America come il famoso Pow Wow statunitense e poi, inca, aborigeni, tribù amazzoni e della Mesomerica
Lo Spirito del pianeta: unico festival tribale indigeno in Italia

Aborigeni Australia

Lo Spirito del pianeta, il solo e unico Festival tribale in Italia, aprirà “le danze” da venerdì 27 maggio a domenica 12 giugno 2016 presso il Polo Fieristico di Chiuduno (BG) con un folto programma ricco di esibizioni e con la spettacolare - posa del cappello - di circa 6 tonnellate sulla testa di una statua Moai.

La posa del cappello, iniziata lo scorso anno, verrà eseguita proprio in occasione dell’apertura del Festival e renderà di fatto il Moai la più importante opera al mondo al di fuori dell'Isola di Pasqua. L'inaugurazione si svolgerà alle ore 20.00 con una cerimonia di purificazione dei Rapan Nui che lo hanno realizzato; alle ore 21.15 circa seguirà il concerto di Davide Van De Sfroos.

"Rispettare l'ambiente e i popoli indigeni". Queste le parole pronunciate da Papa Francesco quando a maggio del 2014 ha ricevuto una delegazione di popoli indigeni partecipanti a Lo Spirito del Pianeta. E' quello che il festival fa da anni con i popoli indigeni e le minoranze etniche nel mondo: il rispetto dell'ambiente!

Saranno anche presenti cordate di associazioni italiane che lottano per il rispetto e la tutela dell'ambiente. Per l’occasione, organizzeranno un intenso programma di eventi e conferenze legate all’ambiente. Tra le associazioni presenti ricordiamo: Greenpeace, Lega Ambiente, WWF)

In questi quindici anni grazie alla manifestazione, sono stati realizzati molti progetti culturali e umanitari in particolare in Burkina Faso e in Scozia. "Nell'ultimo anno, spiega Ivano Carcano, responsabile dello Spirito del Pianeta - abbiamo continuato il lavoro presso il nostro dispensario tra i Maasai del Kenya. Abbiamo adottato 12 bambini Pigmei nella foresta del Camerun, che finalmente possono avere una casa dove vivere nutrirsi e studiare. Abbiamo contribuito a finanziare la prima scuola di tradizione nella foresta dell'Ecuador, un punto di incontro per tutti dove gli anziani torneranno a insegnare le antiche arti alle nuove generazioni. Inoltre, abbiamo attivato una nuova borsa di studio per un Maasai che potrà diventare dottore e per altri ragazzi che potranno proseguire negli studi in giornalismo e laboratorio d'analisi. Nella scorsa edizione del Festival, sono stati distribuiti oltre 60.000 euro ai gruppi invitati per supportare i loro progetti e a numerose organizzazioni del nostro territorio.

Questi i numeri dell’iniziativa: 250mila presenze attese; 17 giorni di musica, cultura, cibo e tradizioni; 26 i gruppi provenienti da tutto il mondo; oltre 150 gli espositori di artigianato da tutto il mondo.

 

Aztechi Maya Cicimeca

Attività parallele al festival

Alla Merletta di Almè (BG), giovedì 9 giugno alle ore 11.00, ci sarà la manifestazione e la consegna del documento di dichiarazione di Patrimonio indigeno dell'umanità. Il documento sarà consegnato ai custodi del terreno e all'Amministrazione comunale che saranno a loro volta custodi di questa terra dichiarata sacra in quanto dono di Dio e ultima realtà contadina nella terra di Almè. Alle ore 21.00 ci sarà il concerto gemellaggio dei Saor Patrol Scozia. Verrà allestito e si potrà affrontare un Percorso sensoriale in cui si potrà vivere l’emozione di percepire con sensi differenti da quello della vista.

Presso il palazzetto, saranno presenti oltre 100 associazioni legate all’ambiente con conferenze e seminari, chiamate Naturalmente. Ogni giorno saranno attivi numerosi laboratori per bambini e non solo. Ci sarà la possibilità di creare delle forme di Stone Balancing, ossia l'equilibrio delle pietre come forma d'arte immediata e temporanea.

Nel parco sarà allestito un Villaggio di artigiani medievali, in cui si sperimenteranno tecniche di lavorazioni di tessuti, cuoio, metalli e si terranno incontri sull’uso delle erbe e dei rimedi del giardino dei semplici

Presso il Palazzetto, si potrà condividere momenti di Danza tradizionale, con gli ospiti della manifestazione. Nel parco vi sarà la possibilità di ascoltare uomini medicina, capi di tradizione che racconteranno gli aspetti delle proprie culture.

Per info: Lo Spirito del Pianeta - Via Martiri della libertà - @ Polo Fieristico di Chiuduno (BG). Da venerdì 27 maggio a domenica 12 giugno con ingresso libero. Video: https://youtu.be/JZghMe7cygs.

Nel corso dell’iniziativa, sarà presente una struttura al coperto che garantirà la realizzazione degli spettacoli anche in caso di maltempo. Orari di apertura del centro: sabato ore 17.00; domenica ore 12.00. Tutti i giorni feriali: ore 19.00. Infoline: Associazione Lo Spirito del pianeta. info@lospiritodelpianeta.it; sito web: www.lospiritodelpianeta.it Il servizio di bus navetta è completamente gratuito da e per Bergamo, da e per i parcheggi attorno al festival. Programma completo del festival: http://www.lospiritodelpianeta.it/pdf/2016/festival-2016.pdf Nel padiglione fieristico, sarà presente uno spazio benessere.

Maurizio Pavani (mauripress@live.it)

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…