Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Cultura A Piccoli passi, Minori non accompagnati e cittadinanza attiva
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

A Piccoli passi, Minori non accompagnati e cittadinanza attiva

Milano 11 ottobre 2018 – presso la Sala Gonfalone di Palazzo Pirelli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Saggio: “A Piccoli passi, Minori non accompagnati e cittadinanza attiva”, dell'autrice Lucia De Marchi. Il volume, frutto di un tour-ricerca scientifica sul territorio nazionale, è finalizzato a monitorare le dinamiche dell'infanzia e adolescenza - minori non accompagnati, L'iniziativa è poi proseguita con la sottoscrizione della Convenzione per la collaborazione nella trattazione dei casi sottoposti al Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Lombardia

 

 

di Maurizio Pavani

 

 

 

 

 

“A piccoli passi” è un saggio di Lucia De Marchi, realizzato attraverso una ricerca sul campo, dal 2017 in tour promozionale in diverse città italiane che – analizzando le relazioni dei minori stranieri non accompagnati con gli operatori delle comunità, gli insegnanti e il mondo del lavoro – studia le opportunità che vengono offerte a questi giovani per integrarsi in Italia. Il loro percorso di educazione alla cittadinanza attiva appare ricco di ostacoli, che possono essere ricondotti principalmente alla scarsità di risorse umane e alla mancanza di finanziamenti congrui, senza dimenticare la presenza di numerosi scogli burocratici. Il passaggio alla maggiore età diventa un momento estremamente critico, in cui gli (ex) minori rischiano l’isolamento e la clandestinità e ancor più grave, rischiano la non integrazione.

Da sx: Massimo Pagani, Marianna Sala

 

L’incontro è  stato preceduto dai saluti istituzionali di Massimo Pagani, Garante per l’infanzia e l’adolescenza Regione Lombardia e dall'intervento della Presidente del Corecom Lombardia, Marianna Sala che in tema di cittadinanza attiva, ha parlato anche dell'aiuto concreto che il Corecom svolge per gli adolescenti e i minori, sull'uso consapevole di Internet, attraverso lo "Sportello Help Web Reputation Giovani".

Da sx: Sala, De Marchi, Pagani

 

In tema di nuove disposizioni normative in materia di mediazione, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Lombardia e il Presidente della Camera di Mediazione Familiare, hanno presentato la sottoscrizione della Convenzione per la collaborazione nella trattazione dei casi sottoposti al Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Lombardia. A dialogare con l’autrice, tra i convenuti sono stati invitati: l’Ufficio di presidenza, i Consiglieri regionali e assessori regionali, componenti della Commissione Consultiva del Garante per l’infanzia e l’adolescenza (Magistrati in rappresentanza dei TM e dei TO, e con rappresentanti del Terzo Settore, del MIUR, dell’ANCI, della Procura per i Minorenni e i Consiglieri nominati dal Consiglio regionale e le associazioni di categoria).

Lucia De Marchi, laureata in Antropologia Medica con una tesi sui ragazzi di strada in Romania, si occupa di minori abbandonati e in stato di affido dalla metà degli Anni ‘90. Dottore di Ricerca nel 2014 in Scienze della Cognizione e della Formazione all’Università Ca’ Foscari, sviluppando un lavoro sul campo in tutta Italia sulla realtà dei minori stranieri non accompagnati e la progettazione di percorsi di formazione alla cittadinanza attiva, è membro dell’associazione HDCA, fondata dal Premio Nobel Amartya Sen. Premio Best Poster Award al Convegno Internazionale ICE (International Conference on Education) a Chicago nel 2014, è ricercatrice libero-professionista e formatrice.

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…