Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Giovani corrispondenti lombardi nel mondo Alle origini della nostra civiltà: il Ponte dei Cavalieri di Malta a Dolcedo
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Alle origini della nostra civiltà: il Ponte dei Cavalieri di Malta a Dolcedo

La storia del ponte attraverso il racconto di Natalino Trincheri

Per la nostra rubrica culturale " Alle origini della nostra civiltà " ci siamo recati a Dolcedo, nell'entroterra di Imperia, per incontrare Natalino Trincheri, esperto di storia locale e parlare del Ponte dei Cavalieri di Malta. Sebbene manchino documenti storici affidabili, la costruzione dovrebbe essere risalire alla fine del 1200 ed essere opera dei Cavalieri di Malta.

Chiediamo a Natalino Trincheri di raccontare ai nostri lettori la storia di questa meraviglia architettonica medioevale: "Il ponte fu costruito nel 1292, come attesta una incisione, quando i Cavalieri di Malta, presenti sul territorio, con lungimiranza decisero di unire la parte alta di Dolcedo con quella bassa, per favorire il commercio dei prodotti agricoli. A quel tempo il paese era il centro vitale della Val Prino e importante punto di interscambio del sale e dell'olio. Grazie a quel ponte i mercanti poterono sviluppare nuovi spazi in direzione del mare e verso il Piemonte. A distanza di tanti secoli, la croce tipica dei Cavalieri di Malta è ancora oggi visibile, scolpita sul lato sinistro del ponte."

La giovane fotografa di Imperia Elisa Giordanengo ci ha accompagnati nella visita al ponte.
18 Maggio 2017, Christian Flammia
Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…