Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Economia ed Istituzioni On. Cova: “Sullo ius soli grave ciò che è avvenuto a Roma, ma anche a Milano c’è chi non vuole riconoscere i diritti”
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

On. Cova: “Sullo ius soli grave ciò che è avvenuto a Roma, ma anche a Milano c’è chi non vuole riconoscere i diritti”

“Quello che è avvenuto ieri a Roma è grave, ma purtroppo anche a Milano c’è chi non vuole riconoscere i diritti”, è il commento dell’on. Paolo Cova, parlamentare del Pd, allo striscione appeso vicino alla Cooperativa Ortica e al Circolo del Pd nell’omonimo quartiere, contro lo ius soli, in discussione in queste ore in Parlamento, e firmato da una nota forza politica di destra.

 

Chi nasce in Italia ha diritto a essere italiano – prosegue Cova –. Episodi come questi sono assolutamente deprecabili, sia per quanto riguarda le istituzioni, perché non vorremmo vedere mai più niente del genere nelle Aule parlamentari, sia per quanto riguarda i partiti, alcuni dei quali si stanno comportando in modo ingiustificabile e incivile”.
Roma, 16 giugno 2017
Ufficio Stampa On. Cova (PD)

 

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…