Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Terzo settore e ONG F.A.Si
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

F.A.Si

FEDERAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SICILIANE IN LOMBARDIA

 

L'associazionismo socio culturale, prende forma nella sua più totale rappresentanza, tramite la prima Federazione di Associazioni Siciliane in Lombardia.

Sono componenti della F.A.Si in Lombardia, tutti i presidenti di associazioni fondate in Lombardia, regolarmente costituite e con uno statuto.
la F.A.SI in Lombardia è così composta dai presidenti delle associazioni in Lombardia e dal direttivo esecutivo:
Circolo dei Siciliani di Garbagnate Mil.se – Il Presidente Salvatore Petrina
Amici della Provincia di Ragusa “Meno La Terra”- Il Presidente Emanuele Mazzara
Culturale “Casa Giara”- Il Presidente Pippo Puma
Circolo dei Gaglianesi del Nord Italia – Il Presidente Michele Fiorenza
Associazione Culturale “Il Mandorlo” di Limbiate – Il Presidente Vito Patti
Culturale “Sicilia Cuore del Mediterraneo” – Il Presidente Pietro Ilardo
Amici di Militello Rosmarino “Filippo Piscitello” – Il Presidente Stefano Piscitiello
Culturale “Amici di San Cono e del Calatino”- Il Presidente Salvatore Ragusa
“Famiglia Agirina” di Milano – Il Presidente Mario Ridolfo
l’Ass. Culturale “Gruppo Folkloristico “Sicilia Nostra” di Garbagnate Mil.se” – Il Presidente Ernesto Spampinato
l’Ass. Culturale “La Zagara” – Il Presidente Salvatore Copani
l’Ass. “Amici di Riesi” – Il Presidente Arturo Testa
l'Ass. "Amici della Sicilia"- Il Presidente Salvatore Amico

 

IL DIRETTIVO ESECUTIVO È COMPOSTO:
Mario Ridolfo – Coordinatore
Vito Patti – vice coordinatore
Antonio Amato – vice coordinatore
Nicola Lombardo – Segretario
Pippo Puma – Tesoriere
Piero Angelo e  Michele Fiorenza  – Addetti Stampa e Pubbliche Relazioni.

 

Di, Salvatore Ragusa;
Collaboratore Giornalistico.
Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…