Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Articoli Area Unaie e FAIM L’ Italia unita è il collante di tutte le altre Italie sparse nel mondo.
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

L’ Italia unita è il collante di tutte le altre Italie sparse nel mondo.

Le impressioni di Laura Bisso, presidente dell' Associazione "Palermo Mondo", relativamente al concorso “ Giovani idee” all'interno del convegno "Unità d' Italia, 150 anni insieme. Tra utopia e disincanto" svoltosi al Centro congressi di Saint Vincent il 12-13 novembre 2010

L’ Italia unita è il collante di tutte le altre Italie sparse nel mondo.

Gli Italiani all’ estero ritrovano nell’ unità  della loro patria la forza ideale dell’ italianità per affermare la loro identità anche nei paesi più lontani e diversi del mondo.

La bellezza del territorio italiano , l’ arte, la “ dolce lingua del sì” , la cultura, i tesori artistici e persino le specialità gastronomiche fanno dell’ Italia lo scrigno del pianeta.

I tesori della nostra terra danno agli emigrati l’ orgoglio di essere italiani.

Molti nostri connazionali all’ estero costretti da svariate situazioni a recarsi in altre parti del mondo, in passato, per necessità di lavoro e per godere di migliori condizioni economiche e ora, nel nostro presente, in massima parte , per consentire ai propri talenti di sviluppare ricerca e creare innovazioni in tutti gli ambiti in cui operano, hanno creato nei paesi in cui vivono delle bellissime comunità “ le piccole Italie”.

In esse, pur provenendo da varie regioni italiane , del Nord, del Centro e del Sud , gli Italiani

all’ estero si ritrovano, tutti uniti, trascorrendo ore di proficuo lavoro per mantenere vive nei loro figli e nipoti la lingua, la cultura, le tradizioni della loro patria d’ origine e per discutere , ripensare e riflettere , tutti insieme, su quanto succede in quell’ amata terra che hanno dovuto lasciare.      Questi aspetti dell’importanza dell’ Unità italiana sono stati anche evidenziati nel concorso

“ Giovani idee”sul tema “ L’ Italia unita” , rivolto agli alunni  di scuola superiore.

 Gli studenti finalisti di 22 scuole italiane   hanno presentato ,il 12 e 13 novembre a S. Vincent, i loro    cortometraggi  e   hanno dimostrato di essere ottimisti e   fiduciosi in  un futuro migliore , ma soprattutto hanno visto e sentito l’ Italia unita come un bene prezioso per tutti gli  Italiani, che vivono e lavorano in Italia e all’ estero. 

I giovani hanno sottolineato che è nello scambio di idee e  opinioni diverse, di diversi stili di vita,  che l’ Italia, anche quella che opera all’ estero,  è progredita e continuerà a progredire in cultura, civiltà e democrazia . 

Gli studenti delle più diverse scuole e lontane geograficamente, da Nord a Sud,  hanno superato i contrasti , i litigi e le beghe dei nostri amministratori ,ritrovando i valori  e le  spinte fondanti dell’ unità dell’ Italia, in un abbraccio che avvolge la grande  Italia  e le altre piccole Italie ricostruite all’ estero.       

 

L’unità d’ Italia prima e quella europea dopo testimoniano il “ progressus in infinitum” per tutti gli  uomini e per tutte le donne, come peraltro è emerso anche dai diversi interventi dei relatori del convegno. 

I giovani con i filmati presentati,  con  la loro partecipata presenza  e  con le pertinenti domande poste ai relatori presenti , da Segio  Zavoli a Raffaele Bonanni , segretario nazionale della Cisl , al  giornalista Antonio Caprarica , hanno evidenziato  che la cultura , risorsa fondamentale per l’ Italia, è lo strumento essenziale per  progredire nel cammino civile e far risorgere una nuova Italia, di cui sono  parte integrante anche tutti gli Italiani all’ estero, con i quali  bisogna mantenere i legami vivi e sempre più fecondi.

 

Laura Bisso

 

laura.bisso@libero.it

palermomondo@alice.it

 

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…