Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Artisti sulle vie del Giubileo Articoli Progetti Artisti sulle vie del giubileo: l'oratorio benedettino di San Martino ad Andagna
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Artisti sulle vie del giubileo: l'oratorio benedettino di San Martino ad Andagna

Per la rivista culturale " Artisti sulle vie del Giubileo ", nata con l'intento di valorizzare il nostro immenso patrimonio artistico, ci siamo recati in Valle Argentina, ad Andagna (Imperia), per visitare l'oratorio benedettino di San Martino del 700 d.c.

L'antico complesso, prima sede parrocchiale del paese, necessita d'importanti opere di restauro ed è stato negli ultimi tempi visitato diverse volte dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Genova. Molto spesso la scarsa conoscenza del territorio, la carenza di efficaci opere di censimento e di promozione, hanno come conseguenza che importanti opere artistiche e architettoniche, inestimabili testimonianze dell' ingegno umano di ogni epoca, rimangano poco conosciute. Ci ha accompagnati nella visita Renato Tirso, appassionato di cronache locali e conoscitore della storia millenaria dell'Oratorio di San Martino.

Chiediamo a Renato di raccontarci tutto quello che sa su questa meraviglia del Ponente Ligure e quali sono gli interventi più urgenti da affrontare:
" La Chiesa di San Martino è stata la prima sede parrocchiale del paese e risale al 700 d.c.. Ha svolto le sue funzioni religiose fino al 1400 circa, per essere poi sostituita dall'attuale chiesa. Purtroppo durante i secoli ha subito saccheggi, terremoti ed incendi e oggi si trova in questo stato di estremo degrado e necessita d'importanti opere di restauro. La speranza della comunità di Andagna è che, con l'aiuto di tutti, si trovino i finanziamenti almeno per la sua messa in sicurezza. Poco si sa della vita dei benedettini senonchè il piazzale adiacente all'oratorio era coltivato a grano e usato per lo scambio di cavalli. La zona di Andagna era un crocevia strategico per le grandi vie di comunicazione tra la Liguria e il Piemonte. All'interno sono ancora visitabili due grandi statue raffiguranti San Giovanni e Sant'Antonio e un magnifico altare, ancora in buone condizioni, di epoca paleocristiana. Purtroppo la grande pala dietro l'altare è stata trafugata dai nazisti durante la seconda guerra mondiale insieme alla campana della chiesa. Negli ultimi tempi c'è stato un forte interesse da parte della Soprintendenza di Genova, della Curia Vescovile di Ventimiglia e del Comune di Molini di Triora e di questo siamo molto contenti perchè, per noi di Andagna, l'Oratorio di San Martino rappresenta il simbolo del paese e la testimonianza della nostra storia".
Christian Flammia
Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…