You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Artisti sulle vie del Giubileo Articoli News e Eventi Intervista al Prefetto e al Questore di Imperia in occasione del Festival di Sanremo
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Intervista al Prefetto e al Questore di Imperia in occasione del Festival di Sanremo

Anche il Portale dei Lombardi nel Mondo celebra il Festival di Sanremo, evento culturale italiano di rilevanza internazionale. Lo fa intervistando in esclusiva il Prefetto di Imperia, la Dott.ssa Silvana Tizzano, e il Questore di Imperia, Dott. Leopoldo Laricchia: quest'anno preoccupa molto la sicurezza attorno al Festival

A poche ore dall'inizio della 66^ edizione del Festival della Canzone italiana, in esclusiva per la nostra rubrica "Artisti sulle vie del Giubileo", intervistiamo a Sanremo il Prefetto di Imperia la Dott.ssa Silvana Tizzano e il Questore di Imperia, Dott. Leopoldo Laricchia. Chiediamo loro se vi sono segnali di minacce terroristiche e quali misure di sicurezza saranno attuate durante i giorni della manifestazione canora: "Sono state messe in campo tutte le predisposizioni atte alla sicurezza. L'organizzazione di tali misure è partita da novembre 2015".

 

Signor Prefetto possiamo stare tranquilli?
" Difficile rispondere. Diciamo che abbiamo cercato di ipotizzare tutto ciò che può essere prevedibile e anche ciò che non lo è. Il primo passo è stato quello dei biglietti nominativi, per conoscere tutte le persone che accederanno alle serate del Festival".
" L'area davanti all'Ariston - afferma il Questore- dispone di un sistema di sicurezza che fa fronte ad ogni eventualità possibile. No-fly zone sul teatro e una zona cuscinetto per filtrare chi accede al ridosso del red carpet dell'Ariston, oltre alla presenza di forze dell'ordine ai varchi. Cani che ricercano esplosivi, artificieri e una centrale di gestione della sicurezza presso il Commissariato di Sanremo. Saranno monitorate tutte le telecamere sia quelle pubbliche che quelle dei privati. Abbiamo, in questo modo, un controllo su tutto ciò che avviene sulla strada. Non ci sono segnali di minacce specifiche. Il messaggio che voglio trasmettere è pertanto tranquillizzante, basti pensare che gli alberghi sono al completo".
Ringraziando il Signor Prefetto e il Signor Questore per la loro disponibilità, auguriamo a tutte le forze dell'ordine e agli addetti ai lavori, un buon lavoro.
Beatrice Baratto - Christian Flammia
Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali