You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Asia/Africa Articoli Cultura e curiosita' “Let’s Play Africa” a Roma il 23 aprile dalle 18
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

“Let’s Play Africa” a Roma il 23 aprile dalle 18

Durante la serata di parlerà infatti di “Diritto al gioco” secondo la “Convenzione sui Diritti dell’Infanzia” e sarà presentato il libro “Molto più di un gioco – Il calcio contro l’apartheid”, di Chuck Korr e Marvin Close

Durante la serata di parlerà infatti di “Diritto al gioco” secondo la “Convenzione sui Diritti dell’Infanzia” e sarà presentato il libro “Molto più di un gioco – Il calcio contro l’apartheid”, di Chuck Korr e Marvin Close, edito dalla Iacobelli, che narra di come, durante il regime dell’Apartheid, i prigionieri di Robben Island abbiano trovato nel calcio una forma di autoaffermazione, unione e democrazia.

Un modo diverso ma attuale di intendere lo sport, quindi, in vista dei Mondiali di Calcio 2010 in Sudafrica e a poca distanza dall’uscita di Invictus, l’ultimo film di Clint Eastwood, che descrive gli sforzi di Nelson Mandela per unire il paese dopo l’apartheid, attraverso l’universalità dello sport.

Let’s Play Africa sarà anche un’occasione per entrare in contatto con la cultura africana, grazie alla la sua musica, linguaggio universale che come il calcio riesce ad attraversare confini e divisioni. Durante la serata, si potrà ascoltare a ballare la migliore musica africana moderna, grazie alle selezioni musicali di Maouka Sekou Diabate, dj e mediatore culturale ivoriano.

Programma della serata:

“Il diritto al gioco – L’Articolo 31 della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia”, a cura di Alessandro Pinto, Comitato Italiano per l’Unicef- Presentazione del libro “Molto più di un gioco – Il calcio contro l’apartheid”, di Chuck Korr e Marvin Close, edizioni Iacobelli. Reading a cura di Marco Iacobelli. Sarà presente l’editore. Mostra fotografica: “Il calcio nel carcere di Robben Island”, dal libro “Molto più di un gioco”. Accompagnamento musicale con Kora, strumento tradizionale dell’Africa occidentale.

Fino a tarda notte: Viaggio attraverso la musica moderna africana, dj set a cura di Maouka Sekou Diabate

Ingresso libero

Antù è il primo laboratorio dedicato all’ecosostenibilità, uno spazio dove fare cultura e gustare buon cibo sano e a impatto zero, ascoltare musica e sperimentare nuovi linguaggi creativi, promuovere innovazione e riscoprire tradizioni. Tutto con lo sguardo rivolto all’ecologia e alla qualità della vita.

http://www.africanews.it/let%e2%80%99s-play-africa-a-roma-il-23-4-dalle-18/

 

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali