You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Asia/Africa Articoli Dal mondo economico, istituzionale e sociale Premio Sakharov a Meriam! Una petizione
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Premio Sakharov a Meriam! Una petizione

Raccolta di firme di CitizenGO (http://www.citizengo.org/it/11171-premio-sakharov-meriam), indirizzata ai membri del Parlamento Europeo e riguardante l'assegnazione del Premio Sakharov per la libertà di pensiero.

Ogni anno, il Parlamento Europeo conferisce questo premio a persone o organizzazioni che si sono distinte nel campo della difesa della libertà di espressione e dei diritti umani. Questa nostra iniziativa chiede che ad essere premiata sia Meriam Yahia Ibrahim Ishag, la donna sudanese condannata a morte a causa della sua fede cristiana.

Meriam ha attraversato notevoli sofferenze e umiliazioni (un processo ingiusto, una lunga prigionia, il parto in carcere della figlia Maya con le catene alle caviglie), ma ora vive al sicuro lontano dal Sudan. Lo scorso luglio, grazie alla incredibile mobilitazione internazionale (comprese le più di 300.000 firme raccolte da CitizenGO) e all'intervento di alcuni governi occidentali (tra cui quello italiano), Meriam è sbarcata a Roma con la sua famiglia ed è successivamente volata negli Stati Uniti.

La sua perseveranza nel non voler rinunciare al proprio credo religioso e alla propria libertà di culto merita un riconoscimento ufficiale da parte delle istituzioni europee, ma soprattutto rappresenta il simbolo di tutti quei cristiani che, in varie parti del mondo, soffrono e muoiono ogni giorno per la propria fede.

Soprattutto in un momento così tragico per la sorte di molte comunità cristiane, assegnare a Meriam il Priemio Sakharov significherebbe, da parte del Parlamento Europeo, testimoniare la propria vicinanza a tutti coloro che soffrono a causa di persecuzioni religiose e schierarsi ufficialmente al loro fianco e a tutela della libertà di culto e di espressione.

Perché il Premio Sakharov possa essere assegnato a Meriam, occorre che almeno 40 deputati europei sostengano questa candidatura. Non c'è molto tempo: le candidature possono essere presentate solo fino al 18 settembre e i lavori al Parlamento Europeo, dopo l'estate, non sono ancora ripresi a pieno regime.

Le firme dei sottoscrittori di CitizenGO (già più di 30.000 nella sola versione inglese del nostro sito) saranno poste all'attenzione dei parlamentari europei nelle prossime ore, per convincerli ad aderire all'iniziativa di candidatura lanciata dall'onorevole Beatrix von Storch.

 

Se desideri firmare, puoi andare sul link seguente:

http://www.citizengo.org/it/11171-premio-sakharov-meriam

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali