Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Asia/Africa Articoli Dal mondo economico, istituzionale e sociale Secondo giorno di missione a Minsk per Amendola
Accedi a ..
Ratio Informa .....
Collegamento alle informationi di Ratio Srl
In Evidenza ...
Logo_giubileo60.png

Secondo giorno di missione a Minsk per Amendola

Secondo giorno di missione a Minsk per il Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola, che oggi, assistito dall’Ambasciatore Stefano Bianchi, ha avuto incontri bilaterali con esponenti delle istituzioni bielorusse: il Ministro degli Affari Esteri, Vladimir Makey; i Vice Ministri degli Affari Esteri, Evgeny Shestakov e Oleg Kravchenko.

 

Temi al centro degli appuntamenti sono stati le relazioni politiche bilaterali, i rapporti economici, culturali e scientifici, le diverse crisi regionali dell’area.

In particolare con il Ministro degli Esteri, Vladimir Makey, Amendola ha ricordato che quest’anno si celebra il 25° anniversario dell'istituzione di relazioni diplomatiche tra i due Paesi. Una cooperazione fruttuosa e positiva come dimostra l'incontro tra Il Presidente Lukashenko e il Presidente Mattarella a Roma nel maggio 2016.
Nel corso del colloquio si è discusso degli sviluppi rispetto al piano d'azione nazionale sui diritti umani e del dialogo avviato con l'Unione europea. Altri argomenti affrontati hanno riguardato le crisi regionali e il rapporto dell’Unione Europa con la Federazione Russa. Su questo Amendola, nel far stato della preoccupazione italiana per le nuove tensioni, ha auspicato un più deciso impegno di tutte le parti per recuperare la stabilità nella regione.
A seguire Amendola ha incontrato il Vice Ministro degli Esteri, Evgeny Shestakov, per una tornata di consultazioni consolari. Il Sottosegretario, assistito dal Direttore Generale per gli italiani all’estero della Farnesina, Luigi Vignali, ha auspicato in particolare il prossimo rilancio del programma di adozioni di minorenni bielorussi in Italia e la prosecuzione delle cure in Italia per i bambini vittime del disastro di Chernobyl. Sono stati inoltre trattati i casi di minori contesi, la facilitazione dei visti, le modalità di reciproca assistenza giudiziaria in materia civile, commerciale e penale.
L’esponente del Governo italiano ha anche incontrato il Vice Ministro degli Esteri, Oleg Kravchenko, con il quale ha approfondito i vari aspetti delle relazioni bilaterali. Si è convenuto sull’ottimo stato dei rapporti tra i due Paesi, soprattutto dal punto di vista economico. Gli scambi tra i nostri due Paesi, ha sottolineato Il Sottosegretario, coprono un’ampia gamma di settori. La prima sessione della commissione economica mista, tenutasi a Minsk nel febbraio 2016, ha specificato Amendola, rappresenta un passo importante per valorizzare il grande potenziale di scambi tra i due mercati.
A conclusione della giornata, il Sottosegretario si è recato al Museo Nazionale d’Arte della Repubblica dove è esposta la mostra “Dottori, Chagall, Soutine, Khodasevich-Léger. Dinamismi, espressione, segni e sogni: Sguardo sull’arte fra Italia e Bielorussia nella prima metà del ‘900”. L’evento é organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Minsk nel quadro dell’Anno della Cultura Italiana in Bielorussia, in coincidenza del 25° anniversario dell’avvio delle relazioni diplomatiche fra i due Paesi. Infine il Sottosegretario ha incontrato alcuni parlamentari indipendenti e di opposizione.

(FONTE www.esteri.it )

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

L’emigrazione e' un valore tutelato dalla Costituzione

La Repubblica “riconosce la libertà di emigrazione, salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale, e tutela il lavoro italiano all’estero”. Il terzo e ultimo comma dell’articolo 35 della Costituzione italiana inserisce la nostra emigrazione fra i valori costituzionalmente tutelati, ma non si tratta di uno dei passaggi più citati della nostra carta fondamentale.continua>>
Altro…