You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Europa Articoli Cultura e curiosità Bosnia Erzegovina - Al via il Mese della cultura italiana
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Bosnia Erzegovina - Al via il Mese della cultura italiana

La rassegna, inaugurata da un concerto di Vinicio Capossela, quest'anno offrirà al pubblico locale i più importanti artisti italiani nell'ambito della musica leggera, danza, teatro, jazz e musica classica, oltre che della lingua e la letteratura italiana.

L'evento è organizzato dall'ambasciata italiana a Sarajevo in collaborazione con numerosi partner e istituzioni locali, tra cui i Teatri Nazionali di Sarajevo, Banja Luka, Mostar e Tuzla, i Comuni di Sarajevo e di Tuzla, il Festival Internazionale di Teatro MESS, il JAZZ FEST, il Festival Internazionale di Letteratura Pero Živodraga Živanovića, la società Dante Alighieri e gli studenti di italiano delle Università di Sarajevo, Banja Luka e Mostar. Dopo Capossela ci sarà l'esibizione della compagnia di danza MOTUS di Siena e la nostra sede diplomatica co-organizzerà il Festival Internazionale di Letteratura Pero Živodraga Živkovića di Zenica.
Questo è promosso da Emir Sokolović, uno degli scrittori bosniaci più rinomati in Italia, al quale prenderanno parte anche 15 scrittori del nostro paese.
La kermesse proseguirà con gli spettacoli “Il Pifferio Magico“ e “Il Trovatore“ della compagnia marionettistica di Milano Carlo Colla e Figli.
A seguire Francesco Martinelli, teorico italiano del jazz e autore dell'Enciclopedia del Jazz, interverrà al JAZZ FEST di Sarajevo, uno dei più importanti del mondo dedicati a questo genere musicale.
La Stagione si concluderà il 28 novembre con il concerto dell'Orchestra Internazionale d'Italia Ensemble presso il Palazzo delle Forze Armate della Bosnia Erzegovina.
Nell'occasione, eseguirà un repertorio di musica barocca, seguito da una suite delle colonne sonore dei più famosi capolavori della cinematografia, scritte dai più importanti compositori italiani.


(FONTE www.esteri.it)

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali