You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Europa Articoli Cultura e curiosità È nata l'Associazione dei Ricercatori Italiani in Spagna
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

È nata l'Associazione dei Ricercatori Italiani in Spagna

Con sede a Madrid, mira a promuovere la comunicazione e la collaborazione della comunità accademica e scientifica italiana con quella spagnola.
È nata l'Associazione dei Ricercatori Italiani in Spagna

Logo Aris

È nata a Madrid l'Associazione dei Ricercatori Italiani in Spagna (ARIS), una nuova realtà che punta a promuovere la comunicazione e la collaborazione della comunità accademica e scientifica italiana con quella spagnola.

Frutto dell'impegno di 11 soci fondatori, tutti ricercatori e docenti italiani, è stata creata sulla scia dello stimolo di Teodosio Libondi, addetto scientifico dell'Ambasciata italiana a Madrid fino al giugno 2014, e grazie all'interesse dell'Ambasciatore italiano in Spagna, Pietro Sebastiani, e del direttore generale della Fundación Española para la Ciencia y Tecnología (FECYT), José Ignacio Fernandez Vera.

L'associazione, che è aperta a tutti, punta ad agevolare contatti e collaborazioni tra i sistemi della ricerca e dell'industria di Italia e Spagna e a promuovere collaborazioni bilaterali tra istituzioni pubbliche e private italiane e spagnole sui temi della ricerca scientifica e della politica universitaria. Scopo dell'associazione sarà anche quello di costituire una piattaforma di appoggio per facilitare l'inserimento di studenti o giovani ricercatori italiani nel mondo accademico/scientifico spagnolo e di fare da punto di riferimento per le istituzioni italiane in Spagna.

Per maggiori informazioni: https://arisitalia.wordpress.com . (ItalPlanet News)

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali