You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Europa Articoli Cultura e curiosità Zurigo: 7,1 milioni di franchi di troppo
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Zurigo: 7,1 milioni di franchi di troppo

Sulle pagine del Tages Anzeiger e su diversi siti è comparsa la notizia che il cantone di Zurigo ha pagato almeno 7,1 milioni di franchi di troppo per corsi di tedesco per immigrati.
Zurigo: 7,1 milioni di franchi di troppo

Enaip Svizzera

Sulle pagine del Tages Anzeiger e su diversi siti è comparsa recentemente la notizia che il cantone di Zurigo ha pagato almeno 7,1 milioni di franchi di troppo per corsi di tedesco per immigrati. Lo ha rilevato il Controllo Cantonale delle finanze. La responsabile del Dipartimento Cantonale dell'educazione Silvia Steiner (PPD) ha perciò depositato una denuncia penale e aperto un’inchiesta amministrativa.

 

Versamenti indebiti o troppo elevati devono essere stati pagati alle due istituzioni ECAP e ENAIP - attive nella formazione professionale e nell'aggiornamento e che forniscono corsi di lingue a immigrati - ha indicato il Dipartimento Cantonale dell'educazione, precisando che è quanto ritiene il Controllo delle finanze dopo una verifica delle sovvenzioni per corsi di tedesco per il 2013-2014. La denuncia è stata depositata presso il Ministero pubblico per la gestione sleale e inoltre è stata avviata un’indagine amministrativa.

 

L’ENAIP, ente ACLI per la l’istruzione professionale, ha una sede a Zurigo, una a Lucerna-Littau, una a Lugano e offre corsi di formazione presso le sue sedi ma anche, se richiesto, direttamente sul territorio.

 

In Svizzera le ACLI esistono dal 1961 e attualmente hanno circa 4.000 soci distribuiti in 37 Circoli. Gli uffici del Patronato ACLI in Svizzera sono 45, tra sedi principali e sedi periferiche. Il Patronato ACLI in Svizzera è fra i più frequentati ed è tra i primi per numero di pratiche.

 

Il presidente dell’ENAIP – Svizzera è Franco Narducci e il Direttore nazionale Francesco Genova. La sede è in Weberstrasse 3.

 

 

 

 

 

Per saperne di più:

 

 

 

http://www.tio.ch/News/Svizzera/Cronaca/1069308/Zurigo-71-milioni-di-troppo-per-corsi-di-tedesco
http://www.tagesanzeiger.ch/zuerich/region/bei-deutschkursen-fuer-auslaender-versickerten-beim-kanton-7-millionen/story/15526369

 

 

http://www.tagesanzeiger.ch/zuerich/region/neuer-justizfall-beim-kanton/story/20150522

http://www.acli.ch/index.php/en/about-joomla

 

 

 

 

a cura di Luigi Rossi (Bochum)

www.luigi-rossi.com

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali