You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Europa Articoli Dal mondo economico, istituzionale e sociale Menzione speciale “Calre Awards–Stelle d’Europa” al Consiglio Regionale della Lombardia.
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Menzione speciale “Calre Awards–Stelle d’Europa” al Consiglio Regionale della Lombardia.

Siviglia, 10 novembre 2017 - Il premio consiste in un progetto che consente di impiegare ogni anno due neolaureati a Bruxelles a supporto dell’istituzione regionale Presidente Cattaneo e Vice Presidente “Un premio alla realizzazione di buone pratiche amministrative”. In questa edizione sono stati 11 i progetti presentati dalle assemblee legislative europee

Siviglia, 10 novembre 2017 – Menzione speciale al Consiglio regionale della Lombardia per il progetto che ha visto, grazie allo stanziamento di specifiche borse di studio, alcuni giovani neolaureati svolgere uno stages di un anno a Bruxelles a supporto dell’attività del Consiglio regionale in materia di politiche comunitarie. Le borse di studio sono finanziate con i risparmi di spesa derivanti dalla riduzione dei cosiddetti costi della politica: la legge regionale lombarda prevede che siano concesse per lo svolgimento di progetti di tirocinio pratico della durata di un anno presso il Consiglio regionale “ai fini dell’acquisizione di conoscenze ed esperienze nel campo della pubblica amministrazione e, in particolare, dell’attività della Regione".

A ritirare il significativo riconoscimento sono stati, questa mattina a Siviglia durante l’Assemblea plenaria della Conferenza delle Assemblee legislative regionali d’Europa, il Presidente Raffaele Cattaneo e il Vice Presidente Fabrizio Cecchetti, che hanno preso parte all'Assemblea plenaria della CALRE nel Parlamento dell'Andalusia.

 

Abbiamo bisogno di tanto buon lavoro e di buone pratiche – hanno sottolineato il Presidente Raffaele Cattaneo e il Vice Presidente Fabrizio Cecchetti–. Nelle nostre Assemblee legislative vengono votate leggi e intraprese iniziative positive a favore dei territori. È dunque importante conoscerle, metterle in rete e anche prendere spunto da chi ha saputo distinguersi per capacità d’innovazione e di concretezza nella soluzione di problemi. È importante che i Consigli regionali d’Europa si confrontino e possano lavorare insieme anche per poter perfezionare la propria attività”.

Il premio “Calre Awards – Stelle d’Europa”, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, è riservato alle iniziative più significative con cui le Assemblee regionali europee hanno contribuito a migliorare concretamente un aspetto o un settore della vita economica, culturale e sociale delle rispettive comunità nel biennio 2015-2016, rendendo visibile l'impatto positivo delle istituzioni europee.

 

Si sono aggiudicati il primo premio con un progetto comune legato all’organizzazione del meeting dei parlamenti atlantici le Assemblee legislative delle Azzorre e delle Isole Canarie. Secondi a pari merito l’Assemblea regionale dell’Extremadura con un progetto scolastico di sensibilizzazione sul bullismo fobico e il Parlamento Fiammingo con un progetto innovativo di informatizzazione dei processi legislativi. Menzione speciale, oltre che alla Lombardia, anche al Friuli Venezia Giulia per l’iniziativa di cooperazione promossa con le municipalità libanesi. Per questa edizione del Premio sono pervenute le candidature da parte di 9 Assemblee Legislative in rappresentanza 4 Paesi (Italia, Spagna, Belgio, Portogallo), per un totale di 11 iniziative. Sul sito della CALRE è online la nuova piattaforma per condividere un catalogo delle migliori best practices europee promosse da enti e istituzioni regionali.

 

di Maurizio Pavani

(FONTE Ufficio Stampa Consiglio Regionale Lombardia)

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali