You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Europa Articoli Dal mondo economico, istituzionale e sociale CONVENZIONE MAECI - PATRONATI
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

CONVENZIONE MAECI - PATRONATI

Presentiamo il comunicato del coordinatore UIM (Unione Italiani nel Mondo) Europa, Dino Nardi, sulla convenzione MAECI – Patronati
CONVENZIONE MAECI - PATRONATI

Convenzione

«Fusse che fusse la vorta bbona!»

 

Scimmiottando questa famosa battuta del barista di Ceccano, interpretato dal grande Nino Manfredi in una indimenticabile trasmissione televisiva di fine anni '50, si deve proprio sperare che - dopo quindici anni di tira e molla - si concluda finalmente la convenzione tra Ministero degli Affari Esteri - Cooperazione Internazionale (MAECI) e Patronati. Una convenzione che porti ad una migliore e più concreta sinergia tra la rete consolare italiana e i patronati operanti all'estero, affinché gli italiani all'estero (vecchia e nuova emigrazione) possano disporre di servizi pubblici, nonché di tutela e di assistenza, all'altezza dei tempi e a portata di mano. Una convenzione che faccia superare le attuali criticità, che si hanno all'estero nell'offerta di servizi alle comunità italiane emigrate, ricordate recentemente dal presidente della UIM, Mario Castellengo. Infatti questa convenzione - già rilanciata dall'ex Ministro degli Esteri Federica Mogherini, prima che lasciasse la Farnesina per assumere il prestigioso incarico di Alto Rappresentante dell'Unione Europea per gli Affari Esteri e la politica di sicurezza - ha trovato un nuovo sostegno anche in Parlamento. Questo è, quantomeno, ciò che è emerso nell'audizione del Comitato permanente per gli italiani all'estero e la promozione del Sistema Paese della Commissione Affari Esteri della Camera dei Deputati, presieduta dall'on. Fabio Porta, con i Patronati del CEPA (ACLI, INAS CISL, INCA CGIL e ITAL UIL), guidati dal Presidente pro tempore Gilberto De Santis, Presidente del Patronato ITAL UIL.

 

E la conclusione della Convenzione potrà essere certamente facilitata, se non addirittura concretizzarsi, con la conferenza proposta dal presidente del CEPA, Gilberto De Santis. Cioè una conferenza da tenersi in Parlamento - con il coinvolgimento dell’INPS, del MAECI e dello stesso CGIE, una volta eletto - sulle problematiche dell’assistenza agli italiani all'estero della vecchia e nuova emigrazione.

 

Noi, insieme agli italiani all'estero, ci auguriamo pertanto che questa sia proprio la volta buona e si faccia questa convenzione di cui si discute fin dal lontano 2001 e cioè, come diceva il barista di Ceccano, «Fusse che fusse la vorta bbona!».

 

 

 

Dino Nardi, coordinatore UIM Europa.

 

Zurigo, 12 giugno 2015

 

 

 

http://www.uim.it/uimweb/

 

 

 

 

a cura di L. Rossi (Bochum)

www.luigi-rossi.com

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali