You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Europa Articoli Dal mondo economico, istituzionale e sociale Trasferirsi in Germania: una guida per la città di Stoccarda (3)
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Trasferirsi in Germania: una guida per la città di Stoccarda (3)

La scelta di venire a vivere in Germania comporta momenti di difficoltà nell’orientarsi in un sistema lavorativo, sociale e culturale molto diverso da quello italiano. Le ACLI Baden-Württemberg, con il Patronato ACLI di Stoccarda, hanno cercato di mettere insieme alcune informazioni per permettere ai nuovi arrivati a Stoccarda di orientarsi più facilmente nel sistema burocratico amministrativo tedesco. Pubblichiamo la guida, gentilmente messa a disposizione del portale Lombardi nel Mondo.
Trasferirsi in Germania: una guida per la città di Stoccarda (3)

Terza puntata

I cittadini che provengono da un paese dell’Unione Europea (UE) godono del diritto di libera circolazione e quindi, se intendono trasferirsi in Germania, non necessitano più di un visto o di un permesso di soggiorno tedesco.

 

In Germania vige l’obbligo della registrazione. Chi vuole restare a vivere in Germania deve trasferire la propria residenza nel comune dove ha scelto di vivere.

 

Per registrarsi all´anagrafe del comune serve un documento di identità (passaporto o carta d’identità) e un regolare contratto di affitto. Se ancora non si abita in una propria abitazione e si è ospiti di qualcuno si può anche presentare, in alternativa, una dichiarazione della persona che vi sta ospitando.

 

Competenti per la registrazione sono i Bürgerbüro, che sono degli uffici presenti in ogni quartiere della città, oppure vi potete rivolgere all’Ufficio Anagrafe del comune, l’Einwohnermeldeamt.

 

 

 

Dopo la registrazione riceverete il "certificato di residenza" il c.d. "Meldebestätigung" che certifica da quando vivete a Stoccarda. Inoltre vi sarà consegnato il codice fiscale tedesco – Steueridentifikationsnummer.

 

I cittadini dell’Unione Europea che hanno compiuto 18 anni e sono registrati da più di tre mesi a Stoccarda (vale per tutta la Germania!) hanno diritto al voto comunale se non sussistono altri impedimenti.

 

 

 

Consigli utili:

 

 

 

Non fate trascorrere troppo tempo per la registrazione: il regolamento della città di Stoccarda prevede che essa avvenga, al massimo, entro una settimana dal trasferimento in una nuova abitazione.

 

 

 

Trasporti Trasporti

 

U-Bahn - S-Bahn - Bus

 

 

 

La città dispone di una fitta rete di collegamenti metropolitani. Sul sito www.vvs.de si possono trovare informazioni, costi, orari e mappe delle linee della U-Bahn (trasporto urbano) e della S-Bahn (collegamenti extraurbani).

 

Molte sono le linee servite dagli autobus con servizio notturno.

 

 

 

I prezzi dei biglietti variano secondo la zona e l‘anello – Ring – a cui appartiene la destinazione.

 

Studenti e altre categorie specifiche di persone possono richiedere agevolazioni sul costo del biglietto. È necessario rivolgersi presso gli uffici centrali del VVS presenti in città per compilare i moduli necessari.

 

Esistono diverse tipologie di biglietti: giornalieri – Tagesticket, per più giorni – 3-TageTicket, per più persone, da una a tre fermate senza cambi o interruzioni per la U-Bahn e una sola fermata per la S-Bahn – Kurzstreckenticket.

 

È bene quindi informarsi sul biglietto che conviene di più.

 

 

 

Bicicletta

 

 

 

Il mezzo sicuramente più economico è rappresentato dalla bicicletta. La città di Stoccarda dispone di un‘ottima rete di piste ciclabili: www.stuttgart.de/radroutenplaner

 

È possibile prendere biciclette a noleggio (la prima mezz‘ora è gratuita). Ulteriori informazioni si possono trovare sul seguente sito: www.callabike-interaktiv.de

 

Nota bene: il servizio di trasporto a Stoccarda dispone, inoltre, di un’utilissima applicazione per smartphone: www.vvs.de

 

 

 

Terza puntata

 

 

 

In collaborazione con:

 

 

 

ACLI Baden-Württemberg

 

Jahnstrasse 30

 

70597 Stuttgart

 

Tel. 0711 97 91 137

 

Fax 0711 97 91 383 137

 

aclibw@yahoo.de

 

www.acli-bw.de

 

 

 

Patronato ACLI

 

Rotebühlstr. 84/1

 

70178 Stuttgart

 

Tel. 0711 60 09 46

 

Fax 0711 60 71 597

 

stoccarda@patronato.acli.it

 

a cura di L. Rossi (Bochum)

www.luigi-rossi.com

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali