You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Europa Articoli Storia ed emigrazione Artisti Lombardi in Spagna (11)
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Artisti Lombardi in Spagna (11)

Offriamo ai lettori una serie sugli Artisti Lombardi attivi in Spagna tra i secoli XII e XIX, un primo passo per comprendere l’estrema mobilità di artisti, artigiani, idee e materiali nel corso dei secoli.
Artisti Lombardi in Spagna (11)

La cattedrale di Granada

LOMBARDO Ruggero

(Sec. XII)

 

Maestro comacino.

Citato come uno degli autori del Portale del Monastero di Santa Maria degli Angeli a Ripoll. La costruzione, che risale al 1175 e reca sculture con scene del Vecchio e del Nuovo Testamento, è il primo esempio di Arte Romanica in Spagna.

 

Opere:

 

RIPOLL, Monastero di Santa Maria, Portale.

           

 

LONGHI, Nicolò di

(Sec. XVI)

 

Scultore milanese.

Su segnalazione di Pietro Ponserto, è chiamato a Granada nel 1549 dall'ormai vecchio Nicolò di Corte, per aiutarlo nella ripresa dei lavori del Palazzo di Carlo V a 1'Alhambra.

Morto il vecchio maestro nel 1552, il Longhi rimane a Granada, dove «scolpisce eleganti allegorie».

 

Opere:

 

GRANADA, Palazzo di Carlo V, Decorazioni.

 

 

LONGO Francesco Maria

(Sec. XVII)

 

Intagliatore milanese.

Con Giacomo Antonio Como lavora agli stalli del Coro della Cattedrale di Valencia.

 

Opere:

 

VALENCIA, Cattedrale, Stalli del Coro.

 

 

MAINO  G. Battista (Fray)

(Pastrana, gennaio 1578 - Madrid, 1o aprile 1641)

 

Pittore.

Figlio di G. Battista Maino, milanese sposato ad Anna de Castro, Marchesa di Figueredo. Battezzato il 10 febbraio 1578. (Secondo il Sanchez Cantón è nato nel Milanese). L'omonimia con il padre ha reso per lungo tempo incerti i dati anagrafici.

Educato in Italia è discepolo di A. Carracci, compagno di G. Reni, subisce l'influenza del Caravaggio e del Gentileschi. Nel 1611 è a Toledo, dove ha l'incarico di dipingere un S. Ildefonso e una Cir­concisione. E' autore de «Le quattro pasque» del Retablo del Con­vento di San Pietro Martire.

In un documento dello stesso anno (1611) da Toledo, delega Fra Rodrigo del Portillo, residente a Milano, a curare i suoi beni.

Nel 1612 è nominato «maestro di disegno» del futuro Filippo IV e Soprintendente alle pitture.

Il 27 luglio 1613 fa professione di fede per entrare nell'Ordine Domenicano,

Il 7 marzo 1627 fa parte, con il Crescenzi, della giuria che assegna al Velàzquez il 1° posto nel concorso per il quadro «La cacciata dei mori» e lo propone per la nomina a «usciere del re».

E' noto anche come ritrattista.

Muore nel Convento di S. Tommaso a Madrid il 1° aprile 1641. E' celebrato da Lope de Vega (Laurel de Apolo, Silva IV).

 

Opere:

 

ARANJUEZ, Palazzo, “S. Matteo” (tav. 0,64 x 0,49) (attr.).

IBDES (Saragozza), Chiesa Parrocch., “S. Domenico” (copia).

FUENTES DE ANDALUCÌA, Mercedarias, “Vergine del Presepio” (attr.).

LÉRIDA, Seminario, “S. Gerolamo”  (1,05 x 0,83) (o Tristàn?).

MADRID, Museo del Prado, “Pentecoste” (2,85 x 1,63); “S. Giovanni Evan­gelista” (0,74 x 1,63); “Adorazione dei Magi” (3,15 x 1,74) F.; “S. An­tonio Abate” (tavola 0,61 x 1,55); “S. Caterina da Siena” (tav. 1,18 x 0,92); “S. Domenico” (tavola 1,18 x 0,92); “Maddalena penitente” (tav. 0,58 x 1,95); “Riconquista della «Bahía de todos los Santos»” (3,09 x 3,81); “Ritratto di Ferdinando II d'Austria” (1,16 x 0,79); “Ritratto” (0,96 x 0,72) F.-Museo Cerralbo, “Ritratto d'ignoto” (0,95 x 0,76) (attr.); “Volto di cavaliere” (0,61 x 0,43) (attr.). - Bibl. Naz., “Ritratto di D. Diego di Narbona” (disegno).- Min. Affari Esteri, “Cavaliere di Calatrava” (1,12 x 0,94) (attr.). - Chiesa S. Geró­nimo, “Pentecoste” (2,24 x 2,46). - Domenicane di S. Anna, “S. Dome­nico in Soriano” (2,03 x 1,34) (copia). - Coll. Conde de Molina, “Glo­ria”. - Coll. Duque del Infantado, “Don Alvaro di Bazán” (attr.). - Coll. Marqués de Torres, “Il Cardinale Infante” (2,07 x 1,09) (attr.). Coll. Privata, “S. Domenico in Soriano” (1,51 x 1,05); “S. Giov. Bat­tista” (rame) (0,225 x 0,175) F.

SALAMANCA, Museo, “Santa Chiara” (0,84 x 0,56) (copia); “S. Pio V” (co­pia); “S. Vincenzo Ferrer” (attr.); “S. Chiara da Montefalcò” (copia da S. Pulzone).

S. SEBASTIÁN, Museo S. Telmo, “S. Domenico in Soriano” (2,28 x 1,24); “S. Giovanni Battista” (0,74 x 1,63).

SIVIGLIA, Coll. Privata, “S. Ildefonso riceve la pianeta” (0,75 x 0,67) (copia?).

TOLEDO, Convento S. Pietro Martire, Affreschi: “Gloria con angeli musicanti”, “Mosè”, “Il rovo ardente”, “Aronne”, “Mosè e Aronne”, “La Prudenza e la Fortezza”, “La Giustizia e la Temperanza”. - Museo, “S. Domenico in Soriano” (copia).- S. Pietro Martire, Sacrestia Vecchia, “S. Giovanni Battista” (copia); “S. Giovanni Evangelista” (copia); “Le lacrime di S. Pietro” (attr.). - Coll. Francisco de Rojas, “Apollo, le Nove Muse e i nove cieli” (serie): “Talia con la luna e Virgilio”, “Euterpe con Mercurio e Ovidio”, “Erato con Venere e Saffo”, “Melpomene col Sole e Tamiro”, “Clio con Marte e Omero”, “Tersicore con Giove ed Esiodo”, “Polimnia con Saturno e Pindaro”, “Urania con Mureo”, “Calliope con Orfeo”, “Apollo con Orazio”.- Museo Archeolo­gico, “Pentecoste”. - Coll. Privata, “Pentimento di S. Pietro” (1,50 x 1,10).

VILLANUEVA Y GELTRÙ, Museo Balaguer, “Adorazione dei pastori” (3,15 x 1,74); “Resurrezione” (2,95 x 1,74) F.

VILLACASTÌN (Segovia), Convento di S. Chiara, “S. Domenico” (2,79 x 1,68) (copia).

 

 

A cura di Luigi Rossi (Bochum)

www.luigi-rossi.com

 

Fine undicesima puntata

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali