You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Fondazione Cariplo Articoli Notizie Fondazione Cariplo – Oltre 22 milioni di euro a sostegno dei giovani ricercatori
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Fondazione Cariplo – Oltre 22 milioni di euro a sostegno dei giovani ricercatori

Negli ultimi tre anni Fondazione Cariplo ha stanziato oltre 22 milioni di euro a favore dei giovani ricercatori italiani

La Fondazione Cariplo ha posto l’attenzione sui temi della formazione e della crescita dei giovani ricercatori attraverso bandi e concorsi

Testo articolo :

Da tre anni Fondazione Cariplo si è sensibilizzata alla formazione ed alla crescita professionale dei giovani ricercatori in modo trasversale con vari strumenti di intervento, quali bandi e progetti.

 

Tra questi occorre mettere in evidenza:

 

-          Il bando “Promuovere la formazione di capitale umano di eccellenza” che è riservato alle Università localizzate sul territorio di intervento della Fondazione, prevalentemente quello lombardo, e finalizzato a stimolare la capacità propositiva degli Atenei a trovare i progetti più innovativi nell’ambito della formazione universitaria e post-universitaria. Un impegno, quello della Fondazione, molto concreto e che nell’ultimo triennio ha portato il sostegno ad oltre 40 progetti con un impegno economico di oltre 15 milioni di euro.

 

-          Il bando “Promuovere progetti internazionali finalizzati al reclutamento di giovani ricercatori” attraverso il quale si sostengono le iniziative dirette ad incrementare e valorizzare le risorse umane operanti nel settore della ricerca, inserendo i giovani ricercatori in progetti di elevato profilo internazionale. Attraverso questo bando la Fondazione Cariplo ha contribuito a migliorare le condizioni di attratività del sistema ricerca lombardo. In questo modo si sono avviati progetti di elevato profilo scientifico realizzati da autorevoli ricercatori stranieri che si sono traferiti in Lombardia, per un periodo di due anni, per guidare un gruppo di giovani ricercatori italiani. Negli ultimi cinque anni sono così stati finanziati una cinquantina di progetti con un impegno economico di oltre 13 milioni di euro e che hanno contribuito alla crescita professionale di circa 150 giovani ricercatori italiani.

 

-          Il progetto “NOBEL – Network Operativo per la Biomedicina di Eccellenza in Lombardia” che nell’ultimo quinquennio (2005-2010) ha coinvolto la comunità scientifica lombarda potenziando la produzione scientifica attraverso lo sviluppo di sette piattaforme tecnologiche, inserendo 133 giovani scienziati in progetti a forte carattere interdisciplinare, con un investimento di oltre 4,5 milioni di euro e 58 giovani confermati con contratti successivi.

 

-          Il bando “Ricerca medica” attraverso il quale la Fondazione Cariplo ha sostenuto, con importanti risultati, progetti d’eccellenza diretti allo studio delle basi molecolari delle patologie umane. Questi progetti hanno contribuito ad importanti progressi scientifici ed hanno favorito la crescita intellettuale  e professionale dei giovani ricercatori inseriti anche in posizioni di responsabilità all’interno dei vari progetti. Su 120 progetti finanziati, tra il 2002 ed il 2007, circa 220 ricercatori sono stati coinvolti per la realizzazione degli stessi ed in circa due casi su tre le persone inserite nei progetti hanno proseguito le collaborazioni con l’ente coinvolto.

 

Un impegno, quello della Fondazione Cariplo, certamente non solo economico, ma soprattutto umano e che a portato a risultati di eccellenza, coinvolgendo anche strutture esterne alla Fondazione stessa e che hanno poi usufruito direttamente dei risultati ottenuti, sia sul piano scientifico che su quello umano.      

 

Giovanni Girardi

Milano, 17giugno 2011   

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali