You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Fondazione Cariplo Articoli Notizie Commissione Cultura: pieno sostegno alla candidatura della Liuteria Cremonese a patrimonio dell'Unesco
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Commissione Cultura: pieno sostegno alla candidatura della Liuteria Cremonese a patrimonio dell'Unesco

La proposta al termine dell’incontro con gli enti interessati al progetto Distretto culturale della Musica di Cremona, sostenuto dalla Fondazione Cariplo con un finanziamento di 2.600.000 euro.

Pieno sostegno della candidatura della Liuteria di Cremona a patrimonio dell’Unesco. E’ il principale degli impegni presi dalla Commissione Cultura a chiusura dell’incontro con gli enti interessati al progetto Distretto culturale della Musica di Cremona, sostenuto dalla Fondazione Cariplo con un finanziamento di 2.600.000 euro.

Durante l’audizione, l’assessore alla Cultura della Provincia di Cremona Chiara Cappelletti ha sottolineato l’importanza della tradizione liutaria cremonese. Si tratta di una realtà di 150 botteghe sparse sul territorio, una decina specializzate nella costruzione e restauro degli organi e un Museo del Violino, che sarà inaugurato nel 2012, grazie a un importante contributo di privati.

 Chiediamo – ha detto l’assessore provinciale - un riconoscimento della nostra tradizione che è vanto per la Regione e per tutta l’Italia”. Tra le richieste avanzate alla Commissione quella di promuovere sistematicamente l’immagine di Cremona come “città della liuteria di altà qualità”, di difendere la produzione locale dalle imitazioni, creare un centro tecnico e di ricerca e di servizi destinati ai liutai e istituire un laboratorio nazionale/internazionale di restauro di strumenti antichi. I soggetti auditi, tra cui anche il Comune di Cremona, la Camera di Commercio, il Consorzio liutai Stradivari, la Fondazione Stradivari e il Politecnico, hanno anche sollecitato l’appoggio del Consiglio e della Commissione a sostegno della candidatura Unesco della tradizione liutaria, affinché possa essere riconosciuta come patrimonio immateriale dell’umanità.

 “Cremona si contraddistingue – ha detto la Presidente Luciana Ruffinelli (LN)– per un forte senso di appartenenza e di identità culturale. Il lavoro che si sta facendo attorno al Distretto ne è un esempio. Sarebbe un grande riconoscimento a questa tradizione se fosse affidata a Cremona l’organizzazione del concerto di Natale che si tiene tutti gli anni in Aula nei giorni che precedono le festività”. La Presidente Ruffinelli ha infine ribadito il sostegno alla candidatura dell’Unesco, proponendo una mozione di appoggio a questa iniziativa.

Il ruolo dell’ Istituzione regionale – ha detto Agostino Alloni, PD - risulta fondamentale per superare il gap comunicativo che relegano Cremona e i suoi violini Stradivari ad evento di nicchia, nonostante il costante successo che riscuotono all’estero. Lavoreremo perciò uniti per sostenere l’importante brand che la nostra Regione può vantare”.

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali