You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Fondazione Cariplo Articoli Notizie Imprese creative e innovazione culturale
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Imprese creative e innovazione culturale

Opportunità per sviluppare idee nel settore culturale e creativo. Il 14 marzo 2013 è stato presentato l’Accordo tra Fondazione Cariplo e Regione Lombardia per il sostegno all’innovazione culturale e alle imprese creative, con il lancio del primo bando sulla mobilità internazionale.

Diventa operativo da giovedì 14 marzo l’accordo di collaborazione sottoscritto a dicembre 2012 tra Fondazione Cariplo e Regione Lombardia per promuovere e sostenere le imprese culturali e creative lombarde. La prima azione è un avviso pubblico da 1 milione di euro (pubblicato oggi sul Bollettino Ufficiale della Regione) attraverso il quale i disoccupati e gli inoccupati interessati a sviluppare prodotti e servizi innovativi nell'ambito del settore culturale e creativo potranno svolgere stage e periodi di studio all'estero. Un secondo avviso pubblico si rivolgerà invece a imprenditori, lavoratori e liberi professionisti del settore, e da ultimo è previsto un progetto, promosso e sostenuto da Fondazione Cariplo, per dare avvio ad attività imprenditoriali mirate alla produzione e alla diffusione di servizi innovativi per la valorizzazione della cultura.

Grazie a questo accordo, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia vogliono offrire a chi si occupa di creatività in ambito culturale sia l’occasione di entrare in contatto con realtà internazionali di successo, sia la possibilità di sviluppare un vero e proprio progetto imprenditoriale.

Potranno rispondere ai due avvisi pubblici tutti i residenti e i domiciliati della Regione Lombardia. Il progetto di Fondazione Cariplo, invece, è aperto anche ai residenti e domiciliati nelle province di Novara e del VCO.

 

Chi fa cultura ha il compito di immaginare il futuro, pensare cose nuove, nuove relazioni e sperimentare progetti da replicare su larga scala. Si può spaziare dalle arti visive e dello spettacolo dal vivo, al design, alla pubblicità, all’editoria; dalla musica alla radio-televisione e al cinema; dai videogiochi alla produzione ed elaborazione di contenuti digitali. Si possono immaginare prodotti o servizi in grado di facilitare l’accesso alla conoscenza, l’educazione alla qualità, la sensibilizzazione alla bellezza, la conservazione della memoria, l’interpretazione e il racconto della realtà. Ci sono molte possibilità e altrettante idee, si possono creare servizi e prodotti nuovi o replicare idee e progetti già realizzati con successo altrove adattandoli ad un nuovo contesto.

Chi fa cultura però sostiene delle spese e deve trovare la maniera di farvi fronte. Ecco perché oggi per fare cultura e innovazione culturale è sempre più importante assumere un approccio imprenditoriale.

Fondazione Cariplo e Regione Lombardia condividono questa visione e hanno sottoscritto nel dicembre 2012 un accordo di collaborazione per avviare iniziative di sostegno alle imprese culturali e creative e offrire un contributo concreto per favorire l’innovazione e la crescita culturale ed economica del territorio.

L’Accordo prevede una disponibilità complessiva di 4 milioni di euro per il biennio 2013-2014 e si articola in due linee di intervento:

Linea 1

Imprese culturali e creative e transnazionalità: due avvisi pubblici per sostenere tirocini ed esperienze professionali nei paesi della Comunità europea destinati agli inoccupati o disoccupati (primo avviso) e agli imprenditori, lavoratori e ai liberi professionisti del settore (secondo avviso). Gli avvisi sono finanziati da Regione Lombardia con risorse del Fondo Sociale Europeo - programmazione 2007/13 - nell’ambito delle attività previste dall’Asse V Transnazionalità e interregionalità.

Linea 2

Innovazione e cultura: progetto per stimolare la presentazione di idee e l'avvio di attività imprenditoriali mirate alla produzione e alla diffusione di servizi innovativi per la valorizzazione della cultura. Il progetto è finanziato da Fondazione Cariplo.

In questo modo si potranno sperimentare e perfezionare idee creative attraverso il confronto con realtà internazionali di successo e sviluppare intorno alla propria idea di innovazione culturale una vera attività imprenditoriale. Ci si può candidare alla prima o alla seconda linea oppure provare a partecipare a entrambe. Sono necessari una buona idea d’innovazione culturale, il coraggio di mettersi in gioco e rischiare per cercare di realizzarla e la voglia di confrontarsi a livello internazionale.

Gli avvisi sono rivolti a tutti i residenti e domiciliati in Lombardia. La seconda linea “Innovazione e cultura” è aperta anche a tutti i residenti e domiciliati nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola.

 

Fonte: www.fondazionecariplo.it

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali