Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Bergamo Metal for Emergency. Quando il metal ha un cuore d’oro…
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Metal for Emergency. Quando il metal ha un cuore d’oro…

Sabato 4 agosto si è svolta la sesta edizione del festival Metal for Emergency. Armata di reflex sono andata a vedere un po’ che aria si respirava e ho avuto piacevoli sorprese

di Monia Rota

(06/08/2018)

Sono arrivata verso le 21, i Bulldozer avevano appena iniziato a suonare. Prima di loro i Sailing to nowhere, gli Skeletoon e ad aprire la serata gli Waves in Autumn che si sono alternati sul palco dalle 18.

Ormai Metal for Emergency è un must: una serie di concerti metal totalmente gratuiti, con headline spesso importanti, in un’area attrezzata di tutto rispetto, ovvero un richiamo per molti amanti del genere. Il festival metal è ospitato nella sedicesima edizione del Filagosto Festival. Tutte le migliori realtà del panorama indie italiano sono passate da queste parti, a conferma del prezioso lavoro di Filagiovani, associazione no-profit composta da un’ottantina di soci-volontari che ogni anno con una parte del ricavato si autofinanzia l’edizione successiva, destinando il resto a sostegno di iniziative sociali del territorio e a progetti internazionali.

Mi aspettavo tanta gente, non così tanta. Mi immaginavo personaggi particolari e ne ho visti letteralmente di tutti i colori: accaldati in una delle sere d’estate più calde nei loro gilet di pelle, pieni di borchie e t-shirt logate. Il total back look è d’obbligo e io non sono da meno. Tutti a loro agio però, tutti felici di essere lì. Tutti allegri e vibranti d’attesa per gli attesissimi Sepoltura, la band di punta di quest’anno.

Entro curiosa nell’area del palco e tra uno scatto e l’altro mi guardo in giro: peccato non poter fotografare le persone e mostrarvele (avrei dovuti far firmare tutti i moduli per la privacy!), ma credetemi persino il pubblico è un grande spettacolo. Mentre i Bulldozer sfoderano i loro cavalli di battaglia e i loro fedelissimi pogano cantando a memoria le strofe, io giro tra la gente, memorizzando i dettagli per poterveli raccontare o scattando le foto che vedete nella slideshow sotto.

Finito il metal italiano c’è un’oretta di pausa, in cui i tecnici cambiano il palco per i Sepultura. Ne approfitto per andare a cena: l’aera è vastissima. Dieci birrifici artigianali, banchetti di cibo etnico, bancarelle di oggettistica varia. Tante casse per smaltire le file, ne ho contate cinque, ma forse erano di più. Ristorante, pizzeria, gelati e dolci: persino proposte adatte a bambini, vegetariani e vegani.

Mentre sono in coda vedo bambini giocare con i cani, gruppi di giovani, gente di tutte le etnie, le religioni e le lingue gomito a gomito, dividere una panca o un tavolo, darsi la battuta sugli spettacoli, tenersi il posto a sedere. L’organizzazione fila liscia, un po’ lento il servizio, ma davvero neppure loro si aspettavano così tanta affluenza e non ci sono grandi intoppi. Io mi godo le chiacchiere e l’aria serena e di condivisione che si respira: si sta proprio bene.

Come penso da sempre la musica unisce e aiuta a superare le barriere: questa sera ne ho la riprova. Sarà che è una serata di beneficenza, che la raccolta di fondi per Emergency è un ottimo pretesto per essere qui e fare baldoria, ma sembra proprio una festa.

Alle 23, dopo un paio di ottime birre e con il cielo che minaccia pioggia (di nuovo!), mi avvio al palco dei Sepoltura. Il piazzale è pieno: almeno il doppio rispetto al concerto precedente. L’urlo del cantante rivaleggia con i tuoni e fa da eco ai lampi quando inizia il loro concerto. Inutile dire che la band brasiliana cult del trash metal è una potenza che riempie tutti di energia.

Di questa serata mi rimarrà la bella sensazione di serena condivisione, di solidarietà, di fratellanza. Perché la musica è parte di quel bello e di quel buono che mi piace raccontare.

Alla prossima emozione,

Monia Rota

 

Ecco qui la slide delle mie foto della serata: Metal for Emergency 2018 (Bulldog e Sepoltura)

 

 

Informazioni sul festival:

Metal for Emergency. Quando il metal ha un cuore d’oro…

- Metal for Emergency è organizzato dall'Associazione SenzaTempo (info@senzatempo.eu)

- l'ingresso è gratuito ed è presso l'area polifunzionale di Filago (BG)

- il Palco è coperto: 180 mq con torri Layer e impianto audio appeso per un suono perfetto

- l'Area Ristorante è di circa 2.000 mq coperti con cucina, pizzeria, grill, birreria e bar

- sono presenti stand gastronomici indipendenti per ridurre le attese e provare le gustose novità

- ci sono circa 2000 posti a sedere divisi tra le 2 enormi aree ristoro

- c'è un tendone dedicato alle birre: 1000 mq per le migliori birre artigianali bergamasche

- l’area concerti è un’open-air di 7.000 mq per godersi al meglio tutti i live

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…