You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Como Sconti ed agevolazioni per conoscere Como, pronta la "card"
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Sconti ed agevolazioni per conoscere Como, pronta la "card"

Francesco Scopelliti e Achille Mojoli hanno siglato a Palazzo Cernezzi il protocollo d’intesa per la WelComo Tourist Lake Card. I possessori di questa carta avranno diritto ad importanti sconti e agevolazioni.

Francesco Scopelliti e Achille Mojoli hanno siglato a Palazzo Cernezzi il protocollo d’intesa per la WelComo Tourist Lake Card. Un’iniziativa importante per città e provincia come sottolineato dallo stesso Scopelliti. I possessori di questa carta avranno diritto ad importanti sconti e agevolazioni. Presenti stamane i principali partner dell’iniziativa (da Montini presidente di Csu alla Polacchini amministratore di Asf, da Passera del Consorzio Imprenditori Alberghieri a Proserpio dell’Associazione Albergatori, da Primavesi per i commercianti a Gregorio per la Confartigianato, dal Museo della Seta a Villa Carlotta, da Villa Giulini all’Aero Club, solo per citarne alcuni).

Sono 25 gli enti e le associazioni che hanno aderito a questa iniziativa per un totale di 118 esercizi. Numerose le agevolazioni per hotel, musei (figurano anche i Musei Civici il cui ingresso per i possessori della carta sarà gratuito), trasporti e molto altro.

L’impegno economico dell’assessorato al Turismo per i prossimi due anni, fino al maggio 2011, sarà di 18mila euro per la commercializzazione di 10mila card e la Camera di Commercio ha concesso il proprio patrocinio all’iniziativa. La card costerà 8 euro e si attiverà al momento del primo utilizzo. Gli Info Point saranno i canali preferenziali di distribuzione e di vendita della carta.

 

http://www.ciaocomo.it/index.php?option=com_content&task=view&id=11469&Itemid=64

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali