You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Como Iubilantes per il progetto di educazione alla pace
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Iubilantes per il progetto di educazione alla pace

L’associazione IUBILANTES collabora all’organizzazione dell’incontro Armenia: "La masseria delle allodole"

Nell’ambito del progetto “Il secolo breve il secolo delle stragi. Educazione alla pace”, voluto da Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, Ufficio Scolastico Provinciale di Como, Ufficio Autonomia, Progetti, Integrazione, l’associazione IUBILANTES collabora all’organizzazione dell’incontro Armenia: "La masseria delle allodole"

Si svolgerà venerdì 23 gennaio alle 15, nell’auditorium della biblioteca comunale di Como, la proiezione del film, mentre introduzione e dibattito saranno curati dal prof. Agopik Manoukian. L’incontro, dedicato alle scuole superiori di Como e provincia, è aperto a tutti.

Iubilantes, organizzazione di Volontariato Culturale, si ispira ai valori della solidarietà, dell’ospitalità, della cooperazione fra i popoli, della riscoperta della comune identità culturale europea, dell’approccio

umano e personale alla storia, ai beni artistici e culturali, alle tradizioni, e ritrova questi valori nella storia e nella cultura del pellegrinaggio, come fattore unificante di civiltà e radice storica del nostro presente.

Gli ambiti d’azione di Iubilantes sono la storia, la geografia, gli ambienti, i monumenti, le tradizioni del pellegrinaggio e degli antichi percorsi ad essi collegati.

L’associazione si propone di riproporre in termini moderni e laici l’esperienza del pellegrinaggio e dei suoi suggestivi percorsi. Intende dunque riscoprire, praticare e diffondere il gusto antico e sempre nuovo del viaggiare a piedi e lo spirito di accoglienza e solidarietà che lo caratterizzano, nonché il gusto del contatto lento e naturale con l’ambiente, le tradizioni e i monumenti.

A tal fine attiva studi, ricerche e manifestazioni culturali su/in luoghi, monumenti, tradizioni e percorsi di pellegrinaggio, compresi quelli inerenti la Via Francigena, le Vie Francigene e il Cammino di Santiago; promuove attività informative e formative capaci di far “leggere” i luoghi e la storia alla luce delle più antiche tradizioni e dei legami con la comune civiltà europea; incentiva la conoscenza del patrimonio culturale europeo e mediterraneo legato alle origini del cristianesimo e alle più antiche tradizioni di pellegrinaggio; valorizza le tradizioni di pellegrinaggio facendone patrimonio modernamente e universalmente fruibile; riscopre e tutela i micropellegrinaggi e i monumenti ad essi collegati; tutela gli itinerari di interesse storico ed ambientale adoperandosi perché diventino itinerari di turismo pedonale e culturale precisi, sicuri, facilmente percorribili; tutela i pellegrini e i viandanti, fornendo materiale informativo, cartografia e credenziali, favorendo la creazione/la disponibilità di strutture di accoglienza a basso costo; promuove i contatti fra i pellegrini e i viandanti di tutto il mondo, diffondendone le esperienze.

L’immagine di San Cristoforo, antico protettore dei viandanti, è al centro del logo Iubilantes, creato dall'arch. Giorgio Costanzo, socio fondatore. Lo fiancheggiano il Duomo di Como e la Basilica di S. Pietro di Roma, emblemi rispettivamente della città sede dell’associazione e della meta del pellegrinaggio romeo, uno dei più antichi del mondo cristiano.Iubilantes ha ottenuto il Riconoscimento speciale Premio 2004 della Regione Lombardia, è aderente a Co. Mo. Do. Confederazione per la Mobilità Dolce ed è associazione amica dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, con cui collabora attivamente anche in qualità di membro del relativo Comitato Tecnico Scientifico.

È a disposizione gratuitamente per incontri di presentazione della propria attività e delle proprie esperienze e di approfondimento/documentazione sul Cammino di Santiago, sul Cammino Francigeno e sui percorsi di pellegrinaggio in generale.

Dopo avere studiato e percorso il Cammino di Santiago e il Cammino Romeo, fra il 2002 e il 2003 ha realizzato il pellegrinaggio “Verso il Monte dell’Angelo” (Gargano) come tappa intermedia per la Terra Santa. Nel 2004 ha realizzato, in collaborazione con altre Organizzazioni di Volontariato comasche, vari percorsi di cultura e solidarietà, fra cui uno incentrato sulle origini del cristianesimo in Etiopia.  Nel 2005 ha riscoperto l'antico pellegrinaggio da Como a Colonia, sulle tracce del culto dei Re Magi,  attraverso Svizzera, Francia e Germania, e nel 2006 ha realizzato un percorso di approfondimento culturale sul cristianesimo dei Paesi caucasici. Nel febbraio 2007 ha concluso le celebrazioni del primo decennale della propria attività con un grande pellegrinaggio di pace verso Gerusalemme.

Nel 2008 realizzerà un percorso di riscoperta del Cristianesimo in Turchia, dalle rovine della città armena di Ani fino a SanliUrfa (Edessa), la (secondo antichissime tradizioni) biblica Ur dei Caldei, patria di Abramo.

Per le donazioni del 5 per mille il codice fiscale dell’associazione è 95055980130

 

 

www.iubilantes.it

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali