You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Cremona Le Rose, nuovo bed & breakfast
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Le Rose, nuovo bed & breakfast

SOLAROLO RAINERIO - Davvero una struttura splendida quella che domenica prossima, alle 11, sarà inaugurata a Solarolo Rainerio. Si tratta del Bed & Breakfast ‘Le Rose’, con sede in via Europa Unita 6.

L’inaugurazione sarà presieduta dal sindaco Clevio Demicheli. Gli inviti alla partecipazione sono stati estesi ai sindaci dei paesi vicini a Solarolo, alle rappresentanze provinciali e al presidente del Gal Oglio Po, Giuseppe Torchio. “La struttura - spiega il titolare Virginio Mortini - è censita nel programma di sviluppo rurale 2007-2013 e sostenuta dai fondi del Gal, nell’ambito della misura ‘Sostegno alla creazione e allo sviluppo del recupero strutturale per la realizzazione di bed & breakfast’.  Il risultato è da vedere. 

“Nel cuore della pianura Padana, nel territorio fra i due fiumi Oglio e Po - si legge nel sito www.bb-lerose.it - è nato un delizioso luogo di accoglienza per coloro che si trovano "ospiti" di questi luoghi ricchi di storia e di tradizione per turismo, per lavoro o per necessità. Dal B & B Le Rose occorrono solo pochi minuti per raggiungere Villa Medici del Vascello,  prestigiosa residenza di Cecilia Gallerani ed il Castello Mina della Scala di Castelidone, residenza dei Conti Schizzi oltre che l'antico borgo di Castelponzone”. 

Due le stanze doppie (con bagno e possibilità di terzo letto, tv e aria condizionata): ‘Onda Verde’ e ‘Fiori d’Arancio’. Sono possibili diverse modalità di alloggio: solo pernottamento, pernottamento e prima colazione. Domenica il b&b sarà aperto dalle 10,30 per tutta la giornata, con rinfresco inaugurale e possibilità di visita. 

fonte: la provincia di cremona

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali