You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Lodi Addio a mons. Nervo: fondò la Caritas
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Addio a mons. Nervo: fondò la Caritas

Il Fondatore e primo presidente di Caritas Italiana monsignor Giovanni Nervo, originario di Casale, frazione di Vittadone, presbitero della Diocesi di Padova, è mancato giovedì sera all’Opera della Provvidenza di Sarmeola dove risiedeva da qualche tempo. Negli ultimi giorni la sua situazione era peggiorata. Dalla Diocesi il cordoglio per una perdita, ma anche la riconoscenza per aver condiviso per tanti anni un dono che il Signore ha alimentato dando voce ai poveri e ai bisogni degli ultimi. Le esequie saranno celebrate nella Cattedrale di Padova nei primi giorni della prossima settimana.

Ordinato sacerdote a Padova nel 1941, nel dopoguerra è cappellano di fabbrica inviato dall’Opera nazionale assistenza religiosa e morale agli operai, istituita da monsignor Baldelli, della quale dal 1963 al 1965 diventa responsabile nazionale del servizio sociale.

Nel 1971, Paolo VI scioglie la Pontificia Opera di Assistenza e la Conferenza Episcopale Italiana costituisce la Caritas Italiana come proprio organismo pastorale e tocca a monsignor Nervo organizzarla in qualità di presidente carica che manterrà fino al 1976, quando a seguito di una modifica dello Statuto, la carica è assunta da uno dei vescovi vicepresidenti della Cei (monsignor Guglielmo Motolese) e lui resterà come vicepresidente, che manterrà per tutto il tempo previsto dal nuovo Statuto della Caritas, e cioé fino al 1986. Nel 1964, con monsignor Giuseppe Pasini, suo successore alla guida della Caritas italiana (con l’incarico di direttore) e altri docenti della Scuola di servizio sociale di Padova creò un centro di studio, ricerca e formazione nel settore delle politiche sociali e dei servizi sociali e sanitari, intitolata a Emanuela Zancan, vicedirettrice della Scuola di servizio sociale, morta nel novembre 1963. Monsignor Nervo ne ricopre la carica di presidente dal 1964 all’ottobre 1997, sostituito ancora da monsignor Pasini, oggi anche 80enne.

fonte: il cittadino di lodi

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali