You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Lodi Lodi, Maullu: importante promuovere turismo fluviale
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Lodi, Maullu: importante promuovere turismo fluviale

Maullu: "Il Lodigiano presenta delle eccellenze che variano dall'arte all'enogastronomia, dai prodotti tipici ai parchi naturali. Risorse fondamentali per rilanciare il flusso di vacanzieri sulle sponde dei due fiumi che bagnano Lodi".

"Il Lodigiano presenta delle eccellenze che variano dall'arte all'enogastronomia, dai prodotti tipici ai parchi naturali. Risorse fondamentali per rilanciare il flusso di vacanzieri sulle sponde dei due fiumi che bagnano Lodi".  Lo ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Servizi della Regione Lombardia Stefano Maullu, che ha effettuato, con il sindaco di Lodi Lorenzo Guerini e l'assessore comunale alla Cultura e Turismo Andrea Ferrari, un sopralluogo sulle sponde dell'Adda, dove sono in corso i lavori di messa in sicurezza.

Gli amministratori locali hanno anche illustrato un progetto per realizzare un centro balneare dotato di spiaggia, attracco per le imbarcazioni e bar-ristorante galleggiante. Il territorio di Lodi è stato interessato da numerosi finanziamenti di Regione Lombardia.

Dal 2005 a oggi sono stati investiti quasi 2 milioni di euro per le piste ciclabili e ciclopedonali (nelle tratte Codogno-San Fiorano, Lodi-Boffalora d'Adda, Sant'Angelo Lodigiano-Graffignana) e il recupero della Laus Pompeia, l'antico villaggio romano. A questi si sono aggiunti, nel biennio 2008-2009, circa 700.000 euro di finanziamenti diretti alle imprese turistiche del Lodigiano (alberghi, bed and breakfast e strutture ricettive). Attualmente l'offerta turistica fluviale del Po è caratterizzata prevalentemente da proposte di fruibilità del territorio (67%). Solo il 7% è collegata a proposte di navigabilità del fiume.

"Regione Lombardia - ha aggiunto Maullu - conferma, anche con la mia presenza oggi, l'attenzione per questo territorio. E' importante favorire, anche insieme ai privati, una forma di ricettività e ospitalità diffusa, adatta a un turismo ambientale, pure con la conversione a uso turistico di cascine, casolari e dimore lungo i corsi dei fiumi".

"A questo proposito - ha concluso l'assessore - sono convinto che siano strategiche tutte quelle azioni finalizzate all'adeguamento delle infrastrutture fluviali e alle piste ciclopedonali; dobbiamo però centralizzare il ruolo dei fiumi, Po e Adda, come prodotto da commercializzare in Italia e all'estero".

(Lombardia Notizie)

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali