You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Monza e Brianza Jannacci, il Tessa e alter s'ciopàa La Giornata della poesia a Monza
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Jannacci, il Tessa e alter s'ciopàa La Giornata della poesia a Monza

Monza - Il primo appuntamento era andato esaurito, a febbraio con "Milano ictus", scoprendo un cuore poetico di Monza che dire prevedibile sarebbe peccato. Ma era stata soprattutto una scommessa vinta, quella di PoesiaPresente: la scommessa con la città sulla possibilità di offrire cultura, spenderci tempo e testa e venire ripagati. Bene: tutti pronti per il capitolo due? Perché capita giovedì, 21 marzo, ovvero Giornata mondiale della poesia, e PoesiaPresente porta al Binario 7 alle 21 (ingresso gratuito) uno dei suoi progetti recenti. E' "Jannacci, il Tessa e alter duu s'ciopàa", cioè un dialogo a distanza tra Enzo Jannacci e il più grande poeta dialettale del Novecento meneghino, Tessa, cui daranno voce - tra musica e versi - Dome Bulfaro e Francesco Marelli, per la regia di Enrico Roveris.

«Un reading-concerto che, grazie al felicissimo abbinamento Jannacci-Tessa e allo spiazzante montaggio di poesie e canzoni dei due autori milanesi, traccia la storia di Milano dalla fucilazione del patriota Amatore Sciesa nel 1851 fino ai giorni nostri» dice la presentazione dello spettacolo, prodotto da Mille gru con la cooperazione di Fondazione Arbor e SpazioStudio 13.
«Gli artisti Francesco Marelli (chitarra e voce) e Dome Bulfaro (voce), fuori da qualunque appropriazione politica - di fatto indebita e anacronistica - intendono omaggiare Enzo Jannacci e Delio Tessa, i quali coi loro testi e le loro corrispondenti messe in voce hanno saputo rianimare, con quello spirito schietto e popolare tipico del dialetto meneghino, la magnifica tradizione letteraria milanese mettendo in luce i tratti più espressionisti, stralunati e visionari di questa lingua che ancora oggi risulta straordinaria nel cogliere con freschezza la quotidiana tragicommedia umana». La voce ironica e amara che forse, sotto pelle, è ancora lì a raccontare queste terre.

fonte: il cittadino di monza

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali