You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Monza e Brianza Torna il Brianza Rock festival Cinque giorni di concerti a Cesano
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Torna il Brianza Rock festival Cinque giorni di concerti a Cesano

Cesano Maderno - Torna nell’area feste del velodromo di Cesano Maderno in via Sant’Eurosia il Brianza Rock Festival. Da mercoledì 3 a domenica 7 luglio un evento made in Brianza, patrocinato da 38 Comuni, da Regione, Provincia e Consorzio Parco del Lambro. Cinque giorni e cinquanta concerti. Band emergenti che hanno passato una serratissima selezione si esibiranno dal pomeriggio per scaldare il pubblico in vista dei “big” protagonisti in serata.

Nomi di grande risonanza. Si va dagli Exilia, venerdì sera, che in questo momento stanno concludendo un tour di 40 date negli States, ai Crifiu ed ai “The bastard sons of Dioniso”, secondi ad X-Factor e solo pochi giorni fa ad aprire il concerto dei Green Day, che si esibiranno sabato sera. Domenica hard rock e solidarietà per la Cambogia con Pino Scotto.

«Apriamo il mercoledì con “Sfilando sotto le stelle del rock” - aggiunge Masi - una sfilata di moda che ripercorre 70 anni di cultura del vestirsi. Giovedì invece è dedicato alle famiglie, con cabaret e Paolo Casiraghi, di Zelig».

Il Comune ha completato il cartellone con una serie di eventi sportivi e collaterali, skate contest, tornei di calcio, una caccia al tesoro per i bambini e “Aspettando Brianza Rock Festival”, che ha portato in centro chiuso al traffico musica unplugged, mostre in auditorium e presentazione libri. L’ingresso al velodromo è libero.

«Il nostro obbiettivo è raggiungere diversi strati di cittadini attraverso una sola manifestazione – spiega una delle menti organizzative, Roberto Masi – per dar valore alla cultura e al territorio. Non esistono altre manifestazioni simili in Brianza».

fonte: il cittadino di monza

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali