You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Monza e Brianza Lavori socialmente utili per chi guida in stato di ebbrezza: il Comune di Monza sigla la convenzione con il Tribunale
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Lavori socialmente utili per chi guida in stato di ebbrezza: il Comune di Monza sigla la convenzione con il Tribunale

Lavori di pubblica utilità per riabilitare chi è stato condannato per guida in stato d’ebbrezza. Succede a Monza, dove è stata siglata una convenzione della durata di un anno tra l’Amministrazione Comunale e il Tribunale di Monza. Riguarderà 30 persone, che saranno impiegate in molteplici ambiti: sicurezza ed educazione stradale, protezione civile, tutela del patrimonio ambientale e culturale, della flora e della fauna, prevenzione del randagismo di animali, manutenzione e decoro del patrimonio pubblico, attività di riordino di archivi o lavori di ufficio.

La pena sostitutiva per guida in stato di ebbrezza può essere concessa dal giudice solo a seguito di richiesta del condannato e nel caso in cui lo stesso non abbia causato incidenti. Comporta, oltre alla riabilitazione sociale, l’estinzione del reato, il dimezzamento della sanzione della sospensione della patente e la revoca della confisca del veicolo sequestrato.

“Sosteniamo con convinzione questa iniziativa – afferma l’assessore al Personale Alfonso Di Lio - per sensibilizzare ed educare piuttosto che punire solamente. Siamo certi infatti che questo genere di sanzione sia molto più efficace rispetto al solo pagamento di una multa”.

Il coordinamento e il controllo dell’attività lavorativa dei condannati è affidata al Comandante del Corpo di Polizia Locale che si avvale della collaborazione del Settore Servizi Sociali per la predisposizione del progetto di lavoro, nonché dei dirigenti del Comune di Monza cui il condannato viene di volta in volta affidato per lo svolgimento della prestazione.

“Monza non è nuova a questo genere di iniziative- spiega l’Assessore alla Sicurezza Simone Villa -. Siamo stati i primi in Italia a vietare la somministrazione e la vendita di bevande alcoliche ai minori di 16 anni. Nello scorso mese di settembre abbiamo presentato ufficialmente il progetto “Monza città della sicurezza stradale” che prevede una serie di iniziative volte a sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche della guida consapevole”.

Le istanze per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità devono essere presentate all’l’Ufficio Affari Legali del Personale – 1° piano del Palazzo Comunale di Piazza Trento e Trieste, Monza – da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.00 – tel. 039.237.4334 legale.personale@comune.monza.it"> legale.personale@comune.monza.it

 

Fonte: www.mbnews.it/

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali