You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Sondrio Valori e tradizioni di Valtellina e Valchiavenna
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Valori e tradizioni di Valtellina e Valchiavenna

E' uscito l'atteso volume "Ricordi, tradizioni e valori della gente di montagna della Valtellina e della Valchiavenna", che raccoglie alcuni componimenti poetici e racconti dedicati al territorio della provincia di Sondrio

E' uscito l'atteso volume "Ricordi, tradizioni e valori della gente di montagna della Valtellina e della Valchiavenna", che raccoglie alcuni componimenti poetici e racconti dedicati al territorio della provincia di Sondrio. L'iniziativa dalla quale è nata questa pubblicazione è stata organizzata dal Laboratorio poetico del Circolo Culturale Filatelico Numismatico Morbegnese, in collaborazione con la Famiglia Valtellinese di Roma, nel segno della continuità dello scambio con altre associazioni

(nel 2008 con l'Associazione "Poeti Maltesi" di Malta, nel 2009 con i poeti del Canton Grigioni), grazie ai contributi della Pro Valtellina, del Bim e del Comune di Morbegno.

Nell'opera sono inseriti componimenti poetici e racconti di scrittori residenti o originari delle nostre valli e quelli appartenenti all'Associazione "Famiglia Valtellinese di Roma". Questa iniziativa, come le altre finora organizzate dal Laboratorio Poetico, ha inteso promuovere la conoscenza e la valorizzazione del territorio della Valtellina e della Valchiavenna attraverso l'espressione artistica. L'intento riuscito della nostra associazione è stato quello di riunire simbolicamente alla propria terra, attraverso la sensibilità della poesia e i ricordi delle tradizioni, quelle persone che per necessità in passato l'hanno lasciata.

Paola Mara De Maestri, responsabile del Laboratorio Poetico e ideatrice dell'iniziativa, scrive nell'introduzione dell'opera: "Siamo soddisfatti delle varie produzioni che arricchiscono l'opera, delle voci e dei colori che esprimono e delle emozioni che suscitano. Personalmente mi sono rimasti impressi gli stati d'animo e i ricordi che emergono dai racconti degli amici di Roma, in quanto nonostante la lontananza dal luogo natìo o comunque di origine, conservano intatta la memoria nostalgica di un passato che rivive e travalica nelle loro parole, come emerge dai racconti "Capodanno in Valtellina" ,"Caro Dazio, ti sto perdendo…" ,"Le cornacchie di Naguarido ", "Le mie radici", solo per citarne alcuni. Diverse sono le immagini a noi familiari nelle poesie che inneggiano ai "Signori della montagna", a "La fienagione in Val Chiavenna"o d'altri tempi come in "Sostila", rievocano momenti dolorosi come l' "Alluvione 987". Molti altri spunti vengono offerti da altre poesie ora non citate, ma che troverete all'interno dell'opera della quale consigliamo un'attenta e approfondita lettura, nella speranza di aver contribuito, anche solo in piccola parte, a tenere vivi ricordi, tradizioni e valori della gente di montagna delle nostre amate valli".

Un particolare ringraziamento è dovuto anche al Presidente Lorenzo Del Barba e gli altri componenti del Laboratorio Poetico e cioè Emilio Rovedatti, Gabriele Tonelli e Luca Villa.

Lorenzo Del Barba, Presidente del Circolo Culturale F/N Morbegnese dichiara: "Ancora una volta, abbiamo voluto dare la possibilità a tutti coloro che amano esprimere i propri sentimenti attraverso la scrittura, di poter disporre di un proprio spazio e comunicare liberamente ad altri le proprie sensazioni" e il Presidente della Famiglia Valtellinese Leonardo Marchettini di Roma aggiunge "Il concorso non ha un vincitore. Nel senso che hanno vinto tutti. Hanno vinto tutti quelli che hanno deciso di esserci: da chi ha mostrato di avere maggiore padronanza degli attrezzi della narrazione a chi si è mosso con più incertezza. Perché tutti hanno saputo accendere una piccola, ma fondamentale luce nel segreto della propria vita. Il loro gesto non solo illumina i nostri ricordi, ma testimonia anche quanto sia profondo il radicamento alla propria terra".

Una copia della pubblicazione verrà consegnata in omaggio agli autori presenti nella raccolta durante la prima presentazione dell'opera che si terrà nell'ambito della 16. edizione di AMA - Festival dedicato all'arte, alla musica e all'artigianato - a Berbenno di Valtellina domenica 22 agosto alle ore 16 in via Roma in centro al paese. Una presentazione dell'opera è prevista anche nella capitale, in ottobre, a cura della Famiglia Valtellinese di Roma.

Tutte le informazioni e le eventuali variazioni del programma verranno rese note sul sito del Circolo Culturale F/N Morbegnese (Laboratorio Poetico): http://www.circolomorbegnese.it/

Tutti gli autori interessati sono stati avvisati tramite email. Per chi volesse prenotare altre copie della pubblicazione basta contattare il Circolo Culturale scrivendo a:

concorsopoesia@circolomorbegnese.it

Paola Mara De Maestri

Laboratorio Poetico Circolo Culturale Morbegnese

www.gazzettadisondrio.it n. 23/2010, anno XIII° del 20 8 2010

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali