You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Sondrio Al Teca di Chiesa Valmalenco "Le montagne dentro"
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Al Teca di Chiesa Valmalenco "Le montagne dentro"

CHIESA VALMALENCO - L'inaugurazione di "Montagne in corpo" la mostra di Andrea Mori, 35 anni, nativo di Sondrio, ma residente a Dalmine costituisce il primo atto di "Uomini e montagne 2012", partita, quindi, sabato e destinata a concludersi l'8 dicembre prossimo

Teatro dell'inaugurazione dell'originale esposizione il Teca di Chiesa in Valmalenco dove, nella sala mostre, sabato, si è riunito un folto gruppo di persone di tutte le età incuriosite da questa forma artistica che va sotto il nome di "walking art", ovvero, "fare arte camminando". Perché questo avrebbe sempre voluto fare e fa Andrea Mori.
Forse, da studente dell'Accademia di Brera, agli inizi, non lo sapeva neppure lui che era possibile fare l'artista-camminatore, ma, poi, l'illuminazione è sopraggiunta per intercessione di una delle sue insegnanti, Francesca Alfano Miglietti, che, individuato il tipo, gli ha aperto un mondo confermandogli la possibilità di scandagliare terreni battuti e  meno battuti attraverso la "walking art".
E così Mori si è messo in cammino. All'attivo ha parecchi viaggi "artistici" e, quest'estate, non deve essergli parso vero di essere chiamato a ripercorrere sentieri a lui noti o meno noti della Valmalenco dove ha trascorso parecchie estati a casa della nonna materna Maria, passando al setaccio il bosco che da Braciascia sale a Entova.
Ha camminato molto, Andrea, su sentieri battuti e meno battuti, recuperati e da recuperare. Ha cercato, ha trovato, ha assemblato, ma, soprattutto, ha ascoltato.
I "frutti" sono raccolti nella mostra, curata da Fernando Gianesini, e di cui è stato predisposto anche il catalogo con simpatica e interessante intervista al walking-artista di Elisabetta Sem e testo sulla "Malenchitudine" di Marcello Abbiati.

fonte: la provincia di sondrio

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali