You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Sondrio Le auto d'epoca fanno tappa a Mantello
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Le auto d'epoca fanno tappa a Mantello

Mantello- Si è concluso sotto un abbondante manto di neve il quinto Giro dei Laghi Comaschi di auto d'epoca, organizzato nello scorso fine settimana dall'associazione Autostoriche Rovellasca.

Partiti dai -3° del Parco Burgè di Rovellasca, i partecipanti (una trentina) alla kermesse hanno trovato un pallido sole a Mandello del Lario, poi neve e sempre più neve, fino all'arrivo a Mantello in Valtellina. Le fasi cruciali della gara di regolarità, com'era prevedibile, si sono rivelate le prove speciali in valle. La prima a Nuova Olonio, terminata la quale i concorrenti hanno potuto riscaldarsi e rifocillarsi con il pranzo a buffet a "La Piota". Poi di nuovo a sfidare il freddo e la neve, con l'ultima e decisiva prova speciale a Dubino. Finalmente il meritato traguardo a Mantello presso l'agriturismo "La Fiorida", dove l'accoglienza degli infreddoliti concorrenti è stata fantastica. La degna conclusione della giornata si è avuta con la cena e le premiazioni, da parte del presidente del club comasco Giancarlo Cattaneo. Ad aggiudicarsi il primo premio la Porsche 959 Turbo del 1983 di Ruggero Ballerini, davanti all'Alfa Romeo Giulietta Sprint del 1960 di Lucio Bugatti e alla Ferrari 308 GTS del 1980 di Giuseppe Camanini. Ma c'è da dire che tutte le trenta vetture da sogno, che hanno partecipato al giro, hanno suscitato al loro passaggio ammirazione in ogni piazza e strada. Al ritorno sotto la neve non è mancato qualche problemino di affidabilità di alcune vetture.

fonte: la provincia di sondrio

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali