You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Sondrio Festa del centenario del Trenino Rosso aperta da Doris Leuthard
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Festa del centenario del Trenino Rosso aperta da Doris Leuthard

E cento (anni). Ma non li dimostra. E nemmeno quei locomotori che nel 1910 dimostrarono al mondo che si poteva scalare le montagne, incredibilmente con il 7% di pendenza, andando su binari senza bisogno di cremagliera, ma a semplice aderenza

E cento (anni). Ma non li dimostra. E nemmeno quei locomotori che nel 1910 dimostrarono al mondo che si poteva scalare le montagne, incredibilmente con il 7% di pendenza, andando su binari senza bisogno di cremagliera, ma a semplice aderenza. Quando sabato sera, dopo la sfilata di moda, sono sfilati uno alla volta, sostando su quell'altra incredibile opera che è il viadotto elicoidale, l'applauso entusiastico è venuto spontaneo quasi fosse a creature vive.

Il fascino del treno è noto. E qui con l'aggiunta, per il 'trenino rosso', addirittura di una serie di fattori che ne fanno un unicum.

Sabato 19 e domenica 20 giugno a Brusio grande festa popolare per il centenario del Trenino Rosso, scenario inconsueto il viadotto elicoidale, prodigio della tecnica ferroviaria.

 

Il fascino del trenino. Il fascino della Presidente

Anteprima eccezionale di alto livello venerdì 18 per onorare la Presidente della Confederazione Svizzera, e Ministro dell'Economia, Doris Leuthard. C'era la Svizzera che conta, con presenze da Berna, Cantonale e della Valposchiavo (Deputati, Ministri cantonali, Gran consiglieri, Podestà di Poschiavo, Sindaco di Brusio, Presidente della Regione ed anche il neo-eletto dr. Luminati che è il Presidente della Tessitura), ma anche una delegazione italiana con il Presidente del Comitato italo-svizzero per le infrastrutture, Viceministro Roberto Castelli, l'assessore regionale Raffaele Cattaneo, il Presidente della Provincia Massimo Sertori con l'assessore Pasina, il Sindaco di Tirano Del Simone, V.Presidente della CM di Tirano Dino Negri, il dr. Garzetti per il Creval, Presidente e direttore dell'Azienda per la Formazione professionale di Sondrio Alberto Frizziero e Lorena Bonetti, gli assessori tiranesi Della Vedova e Stoppani. In tutto 280 invitati e 40 giornalisti. Organizzazione della Società Retica.

 

La Presidente, appena rientrata dal Sudafrica ove aveva partecipato anche alla cerimonia inaugurale, ha avuto una serie di complimenti, anche nei discorsi ufficiali, per lo splendido successo della nazionale elvetica contro i campioni europei della Spagna. La via l'aveva aperta il Presidente dell'AFP di Sondrio Frizziero - "stavo salendo sul labirinto a fianco della Presidente e la prima cosa che mi è venuta in mente di dire all'illustre ospite, persona di simpatia istintiva e d'indubbio fascino, è stata proprio quella di fare le congratulazioni per la vittoria sul campo", dice lui -. A proposito del 'Labirinto': è un vero e proprio labirinto che si percorre salendo. Per indovinare il percorso giusto onde poter uscire bisogna cercare di seguire una serie di tabelle che illustrano lo sviluppo del trenino rosso dalla progettazione alla nascita e sino ad oggi. Curioso.

Al taglio del nastro ha provveduto la Presidente Doris Leuthard con il Consigliere di Stato Stefan Engler, il Viceministro dei Trasporti Roberto Castelli, l'assessore alle Infrastrutture e mobilità lombardo Raffaele Cattaneo e il direttore della Ferrovia retica Erwin Rutishauser che ha rivolto il suo saluto inaugurale preceduto e seguito da un eclettico cabarettista - e suonatore degli strumenti più strani -, Flurin Caviezel che non ha cambiato atteggiamento neanche quando è salita sul palco, durante la cena, la Presidente, alla quale ha regalato un'orsa di peluche, di nome 'Nina' precisando l'assonanza linguistica: 'BärNina'.

Discorsi durante la sontuosa cena di gala - a cura dei poschiavini Davide Migliacci e Flavio Lardi.-, vallette tre ragazze con i vestiti realizzati all'AFP di Sondrio con tessuti della Tessitura di Valposchiavo, e finale con uno spettacolo pirotecnico.

 

L.A.

 

 

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali