You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Sondrio I vini di Valtellina Eccellenza a RistorExpo
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

I vini di Valtellina Eccellenza a RistorExpo

Sondrio - Rafforzare la presenza sul territorio lombardo e promuovere «un salto nell'immaginario degli appassionati»: con questi obiettivi la Valtellina del vino sarà ospite d'onore a RistorExpo, la kermesse dedicata al settore della ristorazione di scena a Lariofiere di Erba dal 17 al 20 febbraio.

Dopo l'esordio dello scorso anno, per l'edizione 2013 il Consorzio tutela vini è il "main sponsor" della manifestazione, ha spiegato ieri il presidente del Consorzio tutela vini Mamete Prevostini, con l'obiettivo di confermare e migliorare «l'ottimo riconoscimento ottenuto già nel 2012 da parte di un pubblico selezionato».

Fra workshop, degustazioni, cene di gala, stage di cucina, convegni, la manifestazione proporrà oltre un centinaio di appuntamenti a tema, con i vini di Valtellina sotto i riflettori in tante occasioni.

«L'obiettivo - ha spiegato Prevostini - è consolidare e rafforzare la presenza dei nostri vini sul territorio, in un'area della Lombardia particolarmente importante visto che la kermesse coinvolgerà operatori delle province di Lecco, Como, Milano, Monza e Brianza. Vogliamo raccontare la nostra nuova realtà, far capire che i vini di Valtellina non si bevono solo con i pizzoccheri e la bresaola o in certe stagioni, ma si abbinano a qualsiasi tipo di piatto: vogliamo fare un salto nell'immaginario dei consumatori». Confermare la partecipazione "forte" alla kermesse di Erba è una decisione nata dall'idea che «i risultati importanti si ottengono con una presenza duratura», ha spiegato Prevostini, tant'è che il Consorzio sta già pensando di proseguire anche in futuro. Per il 2013, intanto, la Valtellina del vino sarà protagonista anche di una delle novità principali di RistorExpo: «Quest'anno - ha spiegato Prevostini - per tutta la durata della kermesse sarà attivo un punto di ristoro in cui le Osterie di SlowCooking presenteranno una serie di menù a tema, tutti accompagnati dai vini del nostro territorio».

Ma non mancheranno momenti di degustazione e occasioni speciali come ad esempio la cena di gala con lo chef altoatesino Herbert Hintner, ha spiegato il presidente di Lariofiere Giovanni Ciceri, oltre ad iniziative dedicate al "bere bene".

«L'obiettivo è portare in primo piano le nuove tendenze del gusto - ha sottolineato -, collaborando con esperti, scuole, associazioni di categoria per costruire un evento "business to business" che sia anche interessante per gli appassionati e il pubblico. Ci sarà grande spazio per i wine bar, ad esempio, anche con l'idea di dare ai giovani proposte per bere bene e responsabilmente, sostituendo un buon vino a certi beveroni di moda». Il tema dell'edizione 2013 sarà "Bistromania", con ospiti da Francia, Belgio, Portogallo, Slovenia e Italia per parlare della formula dei "bistrot" che è sempre più in voga, «una proposta incentrata sulla grande qualità dei piatti ma più attenta ai costi», ha ricordato il direttore di Lariofiere Silvio Oldani. Il tutto, con numeri in crescita: «Quest'anno saranno presenti circa 200 espositori - ha spiegato Oldani -, che si divideranno circa 14mila metri quadri della fiera. Attendiamo circa 20mila visitatori, in maggioranza operatori professionali».

fonte: la provincia di sondrio

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali