You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Varese Milano, Imprenditore muore e lascia sette milioni di euro in beneficienza
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Milano, Imprenditore muore e lascia sette milioni di euro in beneficienza

L'eredità è stata lasciata nelle mani di diverse associazioni del territorio varesotto

 

Ha lasciato ben sette milioni di euro, gran parte del suo patrimonio, in beneficenza. Un ultimo gesto di generosità che ha fatto balzare all'onore delle cronache Renato Giuliani, noto imprenditore nato novantasette anni fa a Milano e morto a gennaio.
L'eredità è stata lasciata nelle mani di diverse associazioni del territorio varesotto, dove ha vissuto la sua attività imprenditoriale. Le volontà di Giuliani, vedovo e senza figli, erano contenute nel testamento.
Completate le procedure burocratiche nelle ultime settimane sono state contattate e individuate le associazioni. Ad una di queste, la Fondazione Ponte del Sorriso, sono andati 748mila euro e saranno utilizzati per progetti per i bimbi ricoverati all'ospedale infantile Del Ponte di Varese.
"Mio zio ha dedicato la sua vita al lavoro - ha spiegato il nipote Alessandro Bernardini - si è ritirato una ventina di anni fa e, alcuni mesi prima di morire, ha fatto questa scelta, che noi apprezziamo: ha fatto un'attenta valutazione degli enti beneficiari e ha 'premiato' quelli che riteneva più meritevoli".
Sono quasi tutte associazioni del territorio. Giuliani ha sempre lavorato nell'azienda di famiglia, la Ficep Spa, sede a Gazzada, con cinquecento dipendenti.

(FONTE Milano Today, 02 Ottobre 2016)

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali