You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Province Lombarde Articoli Varese Dal parto all'adolescenza, un aiuto a misura di famiglia
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Dal parto all'adolescenza, un aiuto a misura di famiglia

Varese. Inaugurato lo sportello del Progetto Panda dove è possibile rivolgersi gratuitamente ad un gruppo di specialiste con competenze in ambito psicologico, psicoterapeutico e psichiatrico

 

Un aiuto alle mamme, dall'attesa a dopo il parto, e non solo. È stato inaugurato ieri, con un incontro alla redazione del periodico Living, Lo Spazio Ascolto di via Bagaini, 9 a Varese, uno sportello dedicato all'attività clinica e di ricerca ma anche un luogo di incontro in centro città dove è possibile essere seguiti da un gruppo di specialiste con competenze in ambito psicologico, psicoterapeutico e psichiatrico.

L'iniziativa, completamente gratuita, rientra nel progetto Panda Varese un piano che pone al centro della propria Attività Clinica e di Ricerca la donna in gravidanza e nel puerperio, la relazione madre-bimbo ed il sostegno alla genitorialità per prevenire, o eventualmente trattare, qualsiasi forma di disagio psicologico (maternity blues, depressione post partum, disturbi di tipo ansioso) possa presentarsi minando in qualche modo il benessere psico-fisico della persona. 

 

L'idea di aprire uno sportello dedicato alle mamme, ai figli e più in generale alle famiglie è nata dalla collaborazione tra l’Associazione Progetto Panda ONLUS, La Direzione Sociale dell’ASL della Provincia di Varese, ed in particolare con i Consultori della Provincia, la Fondazione Comunitaria del Varesotto ONLUS, e il Centro di Terapia Cognitiva di Como, sede della Scuola di Formazione in Psicoterapia Cognitiva della SITCC (Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva). Costituisce un esempio di partnership tra ente pubblico e no profit nel fornire risposte di alto livello qualitativo ai bisogni rilevati nella comunità. Lo Spazio Ascolto di via Bagaini al 9 a Varese propone le sue attività in uno spirito di integrazione e collaborazione con i servizi già presenti sul territorio. E’ già in attivo un tavolo di lavoro con l’ASL finalizzato alla costruzione di un progetto di condivisione per far fronte ai bisogni delle donne in gravidanza, delle mamme e delle famiglie con bimbi fino a tre anni di vita.

 

Le aree di interesse del Progetto Panda Varese si articolano in quattro differenti settori:

Attività di prevenzione, rivolta a mamme e papà. ll Parent training, ad esempio, permette, attraverso incontri di gruppo condotti da terapeute esperte, di affrontare tematiche rilevanti per l’infanzia e l’adolescenza (alimentazione, sonno, le prime amicizie, i no per crescere, l’inserimento al nido e alla scuola materna, le regole…) secondo un’ottica cognitivo-relazionale. Il calendario delle serate a tema, aperte a chiunque sia interessato e gratuite, è disponibile presso lo Spazio Ascolto di via Bagaini al 9 e verrà illustrato in occasione dell’inaugurazione e presentazione del Progetto stesso.

Attività clinica, come Consulenza Psicologica individuale, di coppia, di gruppo; Psicoterapia individuale e di coppia; Consulenza psichiatrica e psicofarmacologica.

 

Attività di formazione, rivolta ad operatori di Enti e Istituzioni: Il percorso formativo proposto intende potenziare le sinergie operative tra i Servizi che si occupano della madre e del bambino. L’intento ultimo è di giungere alla costruzione di una “rete”delle strutture e dei Servizi sul territorio che possano essere utili riferimenti per l’utenza interessata. Attività di osservazione e ricerca, realizzata mediante l’utilizzo di strumenti volti alla rilevazione precoce del disturbo depressivo post-parto, dell’osservazione madre-bambino e del disagio psicosociale e alla valutazione dell’efficacia degli interventi: la ricerca è la parte integrante e arricchente il progetto di lavoro clinico.

 

Sabato 21 Febbraio 2009

redazione@varesenews.it

 

http://www3.varesenews.it/varese/articolo.php?id=133827

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali