Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni America Latina Articoli Testimonianze Italia a Toluca
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Italia a Toluca

Messico Toluca 11 dicembre 2017 - Io sono il nonno Diego del piccolo Leonardo, nato a Sydney (Australia) da mamma italiana (mia figlia Sofia) e da padre messicano (Fernando) nato a Toluca (Messico)

Per la prima volta, nel corso del 2017, ho avuto il grandissimo onore e piacere di incontrare a Toluca i nonni ed i parenti messicani di Leonardo.

Noi diciamo che il nostro amatissimo nipotino Leonardo e' australiano con radici-di-sangue messicane&italiane, distinte ma mai separate.

Sono le piante che hanno le radici. Gli uomini e le donne hanno radici-di-sangue che sono una “altra cosa”: come parola, come concetto e come esperienza di vita.

E questa bella rivista di Storia, Turismo e Indentità Regionale che si chiama “Arquitectur” vuole tenere vivo questo concetto di radici di sangue delle donne e degli uomini dello Stato del Messico, e della sua bella Capitale, la città di Toluca, assieme alla globalizzazione tecnologica esplosa in questo secolo.

Toluca appare, da subito, Capitale di Stato ricca di storia sedimentata nei secoli e orgogliosa di avere una Università, riconosciuta prestigiosa a livello internazionale, con migliaia di docenti, oggi, di ben 33 nazioni del mondo intero.

A Toluca oltre a visitare, imperdibili, i suoi monumenti ed i suoi musei, ho trovato un bellissimo allestimento in scala uno ad uno (1:1) della Cappella Sisitina di Roma (Italia).

Avendo visto di persona, più volte, la Cappella Sistina a Roma posso confermare la grandissima abilità e fedeltà allo originale. Imponente ed impressionante la folla, di tutti i ceti sociali, che premeva per visitarla in completo raccoglimento.

Certamente si può dire che c’era l’Italia a Toluca e c’era l’Italia nella sua massima espressione: ineludibile centro della cattolicità mondiale.

Quasi due miliardi di persone cattoliche guardano a Roma e gli altri 5 miliardi di persone non possono ignorare il ruolo e la storia di Roma che è anche la Capitale d’Italia.

Ma ho visto l’Italia a Toluca soprattutto nella dimensione religiosa. Dimensione religiosa ineludibile per comprendere sia la società messicana sia la società italiana.

E così ho visitato le sue chiese, i suoi palazzi ed i suoi musei percependo così anche le altre dimensioni di Toluca, quelle politiche, culturali, sociali, giuridiche ed economico-finanziarie.

In evidenza, appare sempre, la sua Università con il concetto che:” il bene più prezioso di una comunità è la sua classe dirigente.”

Se metto alla guida di una nave il cuoco, si mangerà anche bene, ma dove andrà la nave?

E Toluca si intuisce che ha una classe dirigente di buon spessore scientifico e culturale.

Un caro ricordo è rimasto anche dopo aver soggiornato, per breve tempo, a Toluca e nel cuore rimane la speranza di potervi ritornare.

Rimane anche l’idea di promuovere uno scambio di esperienze messicane ed italiane facilitate dalla comunanza di avere una lingua latina e dal fatto che sono entrambe culture plurimillenarie.

Ma senza dimenticare esperienze anche nel campo delle arti moderne e contemporanee. Come posso dimenticare le belle foto patrimonio dell’archivio fotografico della rivista?

Storie plurimillenaria, Turismo dei giovani e dei diversamente giovani e valorizzazione delle Identità Regionali.

Questo l’ambito che ci unisce perché sappiamo che, in questa vita, ci è dolce camminare sotto questa bella pioggia e sotto questo bel sole sino a quando il nostro Buon Dio vorrà.

Dr Diego Scarbolo; scarbolo@gmail.com; mob:+393337821490

Riceviamo e pubblichiamo in data 11 dicembre 2017

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…