Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni America Latina Articoli Cultura e curiosita' La cultura e le tradizioni del Paraguay in scena al Milano Latin Festival
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

La cultura e le tradizioni del Paraguay in scena al Milano Latin Festival

Milano dal 6 al 8 luglio 2018 – All'interno del Festival, tre giorni ricchi di eventi dedicati alla gastronomia, alla cultura, alle danze e all'artigianato anche del Paraguay ... il “Paese più felice al mondo”

 

 

di Maurizio Pavani

 

 

Milano Latin Festival: l'Ambasciata della Repubblica del Paraguay in Italia e l'Associazione Paraguay Italia (API-Milano) (API-Roma), venerdì scorso al Salone delle Nazioni, hanno inaugurato la tre giorni dedicata al Paraguay, il Paese che Gallup Emotions Report 2017 ha eletto al primo posto tra le nazioni con gli abitanti più felici al mondo.

Direttamente da oltre oceano sono arrivate le danzatrici del Grupo Adultos Mayores "Saraki", un incredibile e vivacissimo gruppo di insegnanti in pensione che, insieme al Grupo Tierra adentro, si dedicano a tenere vive e diffondere le danze tradizionali paraguaiane.

Sabato 7 luglio la serata si aprirà con la con mostra di artigianato: una distesa di pizzi e merletti dagli intrecci ineguagliabili interamente realizzati a mano, così come i tessuti fatti a telaio e le stoffe prodotte esclusivamente in piccole zone del Paese.

Si prosegue con la presentazione del Libro "Racconti dal Paraguay" della scrittrice Josefina Plà (9 novembre 1903/11 gennaio 1999) e con una ricca rassegna di danze tradizionali, come La Galopera, di Mauricio Cardozo Ocampos Baila Zuny de Torres; Mujer Paraguaya, di Juan Carlos Moreno, Banda Municipal de Asuncion; Lui'i (Luigi Piccolo) Banda Municipal de Asuncion. La chiusura di domenica è invece interamente dedicata alla mostra di artigianato e all'approfondimento di “Racconti dal Paraguay” di Josefina Plà.

 

Il libro "Racconti dal Paraguay" della scrittrice paraguaiana Josefina Plà

Per l’edizione 2018 il tema principale della partecipazione del Paraguay al Milano Latin Festival è dedicato all'opera narrativa di Josefina Plà e in particolare al suo libro "Racconti dal Paraguay", che offre al lettore uno spaccato significativo della società paraguaiana del '900. Ne emerge un conflitto irrisolto tra culture e lingue diverse, dominante (spagnola) e dominata (guaranì).

Josefina Plà è ricordata in Paraguay come la figura più rappresentativa del panorama culturale del XX secolo. Si mosse sempre lungo sentieri poco o per nulla battuti, attenta non solo alla storia della cultura spagnola, ma anche alla presenza di quella guaraní nei più svariati campi, dall'arte all'artigianato, dal folklore alla lingua e allo stile di vita di un paese fondamentalmente meticcio.

Meticci sono in prevalenza i personaggi dei suoi racconti della terra, che offrono un quadro realistico e spesso drammatico della vita quotidiana, soprattutto delle donne, dalla fine della Guerra della Triplice Alleanza (1865-1870) fino alla seconda metà del Novecento.

Cruda e allo stesso tempo empatica, impietosa ma anche ironica, Josefina Plà rivela al lettore l'animo quasi eroico, tanto si mostra forte nelle avversità. (foto: libero dominio)

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…