Tu sei qui: Home Lombardi nel Mondo Nazioni America Latina Articoli Dal mondo istituzionale e delle associazioni Il Comites di Costa Rica assegna il Premio Italia 2011 a Monsignor Vittorino Girardi, Vescovo di Tilaràn
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Il Comites di Costa Rica assegna il Premio Italia 2011 a Monsignor Vittorino Girardi, Vescovo di Tilaràn

In occasione della IX edizione del Premio Italia, organizzata dal Comitato degli Italiani all’Estero (Com.It.Es) di Costa Rica presieduto dal mantovano Cav. Luigi Cisana, verrà consegnata la targa in bronzo opera dello scultore mantovano Falchi a Monsignor Vittorino Girardi, primo vescovo italiano nominato in Costa Rica. Di Giovanni Girardi
Il Comites di Costa Rica assegna il Premio Italia 2011 a Monsignor Vittorino Girardi, Vescovo di Tilaràn

Monsignor Vittorino Girardi, Vescovo di Tilaràn

(San Josè di Cota Rica).

In occasione della IX edizione del Premio Italia, organizzata dal Comitato degli Italiani all’Estero (Com.It.Es) di Costa Rica presieduto dal mantovano Cav. Luigi Cisana, verrà consegnata la targa in bronzo opera dello scultore mantovano Falchi a Monsignor Vittorino Girardi, primo vescovo italiano nominato in Costa Rica e titolare della diocesi di Tilaràn, a nord del piccolo paese centroamericano.

Nato il 24 marzo 1938 a Lendinara, in provincia di Rovigo, cittadino italiano, ma di cuore costaricense, ha realizzato i suoi studi nel Seminario Diocesano di Rovigo e nel Seminario Minore dei Missionari Comboniani.

Il 9 settembre 1962 è nominato membro dei Missionari Comboniani del Cuore di Gesù ed alcuni mesi dopo, il 30 marzo 1963, riceve il Sacramento del Sacro Ordine del Sacerdozio dal Cardinale Micara, allora Vicario del Santo Padre Giovanni XXIII, nella Basilica Maggiore di San Giovanni in Laterano, a Roma. Continua gli studi di Teologia e Filosofia presso il Seminario Maggiore dei Missionari Comboniani e, successivamente, presso la Pontificia Università Urbaniana di Roma. Qui ottiene la laurea in Teologia ed il diploma in Filosofia dell’Ateismo. Sempre a Roma si specializza in Mariologia, per il “Marianum”.

Ha svolto la sua missione sacerdotale in vari paesi:

dal 1963 al 1975 in Spagna come formatore di seminaristi,

dal 1975 al 1979 a Nairobi, in Kenya, come rettore del Seminario degli “Apostoli di Gesù”,

dal 1982 al 1993, in Messico, come professore dell’Università Pontificia e del Seminario Maggiore dell’Arcidiocesi,

nel 1993 si trasferisce in Costa Rica come formatore nel Seminario Comboniano situato in Sagrada Familia e svolge anche la funzione di professore per l’Università Cattolica, l’Università Giovanni Paolo II e l’Istituto Teologico dell’America Centrale,

il 21 settembre 2002 viene consacrato terzo vescovo della diocesi di Tilaràn, incarico che ricopre tuttora,

nell’ottobre del 2005 ha presieduto la XI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, a Roma.

Nel 2009 ha pubblicato la lettera pastorale “Sulle orme di Cristo, promuovendo la vita in lui”, in Costa Rica. La lettera, pubblicata dopo un’ampia consultazione, di fatto mette in discussione, sulla base della difesa dell’ambiente e della promozione dei gruppi sociali più deboli, il modello di sviluppo fondato sull’industria turistica, adottato nella regione di Guanacaste, dove si trova la sua diocesi.

Ha scritto moltissimi saggi e libri ed ha partecipato a numerose conferenze in ogni parte del mondo, portando avanti sempre il suo pensiero a favore dei più deboli e delle oppressioni e sopprusi a cui vengono sottoposti da governi molto spesso “poco democratici”.

 

Assegnati i Premi Italia 2011 dal Com.It.Es di Costa Rica.

Nell’ultima sessione del Consiglio Direttivo del Comitato degli Italiani all’Estero (Com.It.Es) di Costa Rica, presieduto dal mantovano Cav. Luigi Cisana, sono stati assegnati i Premi Italia relativi alla XI edizione del prestigioso premio, diventato ormai appuntamento fisso per la nostra comunità italiana residente nel piccolo paese centroamericano.

Inninterrotamente dal 2003 il Com.It.Es. organizza il Premio Italia, istituito con la finalità di conferire il giusto riconoscimento ai molti italiani ed ai loro discendenti, alle organizzazioni di volontariato ed alle associazioni presenti sul territorio, che con la loro incessante opera hanno contribuito allo sviluppo del Paese di accoglienza, facendosi portatori della italianità nella cultura, nella scienza, nella tecnologia, negli affari, nello sport, nei settori dell'economia, distinguendosi ai più alti livelli nella società costaricense.

Anche per quest’anno sono state scelte tre figure di alto rilievo, degni rappresentanti della nostra italianità in Costa Rica.

Il Dr. Carlos Alberto Roverssi Rojas, presentato dall’Associazione Mantovana di Costa Rica, per la categoria "Cultura", specializzato in comunicazione politica, con formazione in diritto, giornalismo e scienze politiche. Vanta una vasta esperienza di lavoro con organizzazioni internazionali, agenzie multilaterali e del settore pubblico, così come in formazione universitaria, diritti umani internazionali, diritto internazionale umanitario e della pubblica sicurezza. Attualmente ricopre la carica Vice Cancelliere della Repubblica di Costa Rica.

La Dr.ssa Marina Volio Brenes, presentata dai Lombardi nel Mondo - Associazione Lombarda in Costa Rica, per la categoria "Cultura", avvocato e notaio con ampia formazione in storia e geografia, diritti umani, diritto politico (Comparato sull’integrazione europea e la integrazione centroamericana). Ex ministro per la Cultura, la Gioventù e lo Sport della Costa Rica, ex rettore dell'Università Statale a Distanza (UNED). Attualmente esercita la libera professione di avvocato e notaio. Dal 1989 è membro del Consiglio Direttivo della Fondazione per la Pace e la Democrazia (FUNPADEM).

Monsignor Vittorino Girardi Stellin, presentato dall’Associazione dei Piemontesi nel Mondo - Filiale di Costa Rica, per la categoria "Associazionismo e Volontariato", padre missionario comboniano con laurea in Filosofia dell'Ateismo. Monsignor Girardi vanta una larga esperienza in filosofia, teologia e mariologia. È altresì autore di numerosi libri e saggi a livello internazionale ed ha partecipato a vari congressi a livello mondiale. Attualmente è il terzo vescovo eletto per la diocesi di Tilarán, a nord del Paese, primo prelato italiano nominato a ricoprire un incarico religioso di alto prestigio in Costa Rica.

Il premio che consiste in una targa in bronzo, opera dello scultore mantovano Falchi, e in una pergamena con la motivazione del premio stesso, sarà consegnato ai vincitori durante la cerimonia di premiazione che avrà luogo il prossimo lunedi 28 novembre 2011, presso l'Anfiteatro dell’InBio Parque, a Santo Domingo de Heredia.

 

Di Giovanni Girardi

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Dall'Italia si continua a partire

Si dice e si ripete che dal 1973 l’Italia non è più terra di emigrazione. Si tratta però di un’affermazione vera solo a metà. In quell’anno si è registrato infatti lo storico sorpasso fra chi parte dal nostro paese e chi decide di trasferirvisi. Questo non vuol dire che non si parta più.continua>>
Altro…