You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo sociale 150 posti di lavoro per i disoccupati italoargentini della Provincia di Buenos Aires
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

150 posti di lavoro per i disoccupati italoargentini della Provincia di Buenos Aires

Grazie ad Italia Lavoro una possibilità concreta offerta ai nostri connazionali residenti nella provincia più popolosa del paese australe.

Buenos Aires – Grazie all'accordo internazionale promosso dall'agenzia ministeriale italiana Italia Lavoro, attiva in Argentina da diversi anni, 150 disoccupati di origine italiana avranno un'opportunità concreta di riscattarsi trovando lavoro presso le imprese della provincia di Buenos Aires.

Il Programma di aiuti in favore dei cittadini disoccupati è stato presentato al pubblico giovedì 8 novembre presso la Camera del Commercio e dell'Industria di La Matanza, alla presenza dell'agente consolare Giuseppe Bolognino, in rappresentanza della comunità italiana.

 

Si tratta di un'occasione non solo per qui cittadini italoargentini che fossero alla ricerca di un'occupazione ma anche per quelle imprese che avvertono la necessità di assumere nuovo personale.

 

Tutto ciò è depositato nel progetto “Occupazione ed integrazione della comunità italiana nel territorio” promosso dal Ministero del Lavoro italiano in stretta collaborazione con le autorità argentine della Provincia di Buenos Aires.

Nello specifico tale offerta di lavoro consiste in: un contratto di 6 mesi con un finanziamento di 760$ da parte dei Ministeri dei 2 paesi ed un integrazione di salario offerto dall'azienda presso cui si presta servizio. I neo-assunti saranno introdotti e seguiti nel loro percorso lavorativo da dei tutor messi a disposizione dell'impresa.

 

Da www.newsitaliapress.it

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali