You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo sociale Conclusa a Buenos Aire la missione di Motoforpeace in America Latina
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Conclusa a Buenos Aire la missione di Motoforpeace in America Latina

"Motoforpeace", associazione dei membri della Polizia di Stato Italiana, ha concluso nei giorni scorsi la sua missione "Sudamericando 2007" in America Latina

BUENOS AIRES - "Motoforpeace", associazione dei membri della Polizia di Stato Italiana, ha concluso nei giorni scorsi la sua missione "Sudamericando 2007" in America Latina, con un incontro con la stampa italiana e argentina nei giardini dell’Ambasciata d’Italia di Buenos Aires.

Obiettivo della missione, "manifestare la propria solidarietà e il proprio sostegno all’America del Sud". Alla presenza di Giorgio Guglielmino, primo consigliere dell’Ambasciata e di Stefania Costanzo, della segreteria dell’ambasciatore, i poliziotti sono entrati in moto dal portone principale della casa dell’ambasciatore: il gruppo era composto da 32 persone: poliziotti italiani, spagnoli, belgi, tedeschi, norvegesi e finlandesi, personale medico, fotografi, cineoperatori e tecnici.

Con lo scopo di percorrere tutta la Carretera Panamericana (dal Venezuela fino in Patagonia), la carovana di Motoforpeace è partita da Caracas il primo novembre, è passata dalla Colombia e si è fermata in Ecuador per firmare un accordo di cooperazione a favore dei bambini poveri di Quito.

"Si è trattato di un segno tangibile e concreto nei confronti di un Paese bisognoso di aiuto, amicizia e sostegno", ha raccontato a L’eco d’Italia Bernardo Lepore, capo della delegazione di Motorforpeace, "anche se siamo convinti che il nostro aiuto servirà molto poco, anzi quel che abbiamo consegnato servirà soltanto per vivere una settimana".

Motorforpeace è poi passata al Perù, la Bolivia, il Cile per finire in Argentina. "Abbiamo dormito soprattutto nelle caserme delle polizie locali, per terra, nelle foreste, e nei posti più incredibili", ha ricordato Lepore, aggiungendo: "In Cile e in Argentina, ci siamo sentiti a casa. Qui la povertà non é come quella che abbiamo visto più a nord".

Con l’appoggio delle delegazioni diplomatiche italiane, in ogni Paese Motorforpeace è restata in contatto con le polizie locali per trovare il modo di conoscersi e condividerne la quotidianità.

La delegazione di Motorforpace a Buenos Aires è stata ospite della Escuela de Policía Ramón L. Falcón. (m.j.c.\aise)

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali