You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo sociale Progetto di Formazione Turistica Internazionale "Bienvenidos" per gli Italiani in Argentina
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

Progetto di Formazione Turistica Internazionale "Bienvenidos" per gli Italiani in Argentina

Parte il corso di formazione sul Turismo "Bienvenidos", rivolto ai cittadini italiani residenti in Argentina occupati nel settore del turismo che vogliono aggiornare le proprie conoscenze nel settore ed acquisire competenze manageriali. Il corso verrà avviato a maggio presso l’Universidad Tecnológica Nacional di Buenos Aires

Roma: Parte il corso di formazione sul Turismo "Bienvenidos", rivolto ai cittadini italiani residenti in Argentina occupati nel settore del turismo che vogliono aggiornare le proprie conoscenze nel settore ed acquisire competenze manageriali.

 

Il corso verrà avviato a maggio presso l’Universidad Tecnológica Nacional di Buenos Aires per poi proseguire in Italia in collaborazione con il CST, Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo e sulla Promozione Turistica, per una durata complessiva di 3 settimane. La partecipazione sarà completamente gratuita, con costi di viaggio, vitto e alloggio in Italia a carico del Progetto Bienvenidos.

 

Per poter partecipare alla selezione, occorre essere cittadini italiani con residenza in Argentina, avere un’età compresa tra i 18 e i 64 anni, aver assolto l’obbligo scolastico ed essere occupati nel settore turistico o in settori affini: trasporti, servizi di ospitalità, strutture ricettive, guide turistiche, musei, fiere, parchi naturali, servizi di assicurazione per il viaggiatore, servizi di ristorazione e intrattenimento, agenzie e operatori turistici.

Il progetto Bienvenidos, finanziato dal Ministero Italiano del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la collaborazione del Ministero italiano degli Affari Esteri, rientra nell’ambito degli "Interventi per la formazione degli Italiani residenti in Paesi non appartenenti all’Unione Europea".

Tra gli enti promotori del progetto, che si pone come punto di incontro per la realizzazione di attività dedicate alle nuove generazioni, l’Aitef Puglia - Associazione Italiana Emigrati e Famiglie, Artha, En.A.P. Puglia, I.S.M., MCG, CST e Intexa, in collaborazione con diversi partner argentini: l’UTN Universidad Tecnológica Nacional, il Corridoio Produttivo Turistico Culturale Italia-Argentina, UMA e Boston Turismo.

L’obiettivo del corso di formazione, come dichiara Mara Noto, Responsabile del progetto Bienvenidos, è quello di "promuovere un nuovo modo di operare nel settore, attraverso un’ottica di lavoro in rete con la finalità di creare sistema". Piero Calderaio, della MCG, sottolinea che "per i partecipanti è una grande opportunità anche dal punto di vista professionale, consentendo l’acquisizione della qualifica di "Esperto per la gestione delle risorse umane nel settore turistico"". Plaude all’iniziativa Nicolas Moretti, coordinatore del Corridoio Produttivo Turistico Culturale Italia-Argentina, affermando che "il turismo è una vera industria, e lo sviluppo economico parte dalla formazione. Questa piattaforma bilaterale costituita dal progetto Bienvenidos ha il merito, tra gli altri, di avvicinare sempre più l’Italia e l’Argentina".

 

Per poter partecipare alla selezione, occorre iscriversi entro il 23 aprile 2010 attraverso il sito www.progettobienvenidos.it.

 

Per maggiori informazioni: info@progettobienvenidos.it.

 

Fonte: (aise)

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali