You are here: Home Lombardi nel Mondo Nazioni Argentina/Uruguay Articoli Dal mondo sociale E’ intitolata a Raffaele Vitiello l’Edizione 2009 della “Coppa Italia” di Mar del Plata
Accedi a ..
Ospitalità Mantovana .....
logo-albergo-hotel-bianchi-mantova.png
In Evidenza ...

E’ intitolata a Raffaele Vitiello l’Edizione 2009 della “Coppa Italia” di Mar del Plata

Raffaele Vitiello si è visto intitolare l’edizione 2009 della "Coppa Italia" di Mar del Plata, torneo calcistico iniziato lo scorso maggio che da 22 anni vede scendere in campo tutte le associazioni italiane attive in città

MAR DEL PLATA - Da 50 anni a Mar del Plata, sempre attivo nella e per la comunità italiana, Raffaele Vitiello si è visto intitolare l’edizione 2009 della "Coppa Italia" di Mar del Plata, torneo calcistico iniziato lo scorso maggio che da 22 anni vede scendere in campo tutte le associazioni italiane attive in città. Organizzato da Mario Dimini e Carlo Ettore, il torneo negli anni ha coinvolto centinaia di ragazzi che si sono avvicinati al mondo dell’associazionismo grazie allo sport.

"Dedicare" il torneo ad un esponente della comunità è una scelta fatta da tempo, ricorda "Spazio Giovane", trasmissione televisiva di Mar del Plata, nel servizio sul "calcio d’inizio" della competizione il 10 maggio scorso, quando ad applaudire Vitiello c’erano "numerosi dirigenti della collettività italiana di Mar del Plata e zona, tutte le squadre, la sua numerosa famiglia e gli amici", ma anche il Console d’Italia a Mar del Plata, Fausto Panebianco, che ha rivolto un particolare saluto al connazionale chiamato sul campo a dare il calcio d’inizio.

Nelle prossime puntate del programma – presente anche su Facebook - le immagini di ogni giornata della Coppa Italia, i risultati e tutte le classifiche. (aise)

 

Document Actions
Share |
Editoriale

Giovani italiani all’estero: rientro, popolamento e solidarietà

Workshop organizzato per mettere a punto le proposte emerse nel seminario organizzato l’11 ottobre u.s., presentato a sua volta dal giornalista Luciano Ghelfi e introdotto dallo storico Emilio Franzina, moderato in entrambe le occasioni da Gianni Lattanzio, ha visto entrambe le volte la partecipazione di consiglieri del CGIE, esponenti politici quali i deputati Fucsia Fritzgerald Nissoli (FI) Gianni Marilotti (5 Stelle) e Massimo Ungaro (PD) e poi Simone Billi, Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati (Lega) e la Senatrice Laura Garavini (PD), quindi esperti come Toni Ricciardi (Università di GINEVRA), Maddalena Tirabassi (Direttrice Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane, Globus et Locus) Riccardo Giumelli (Università di Verona), Delfina Licata (Fondazione Migrantes) e Franco Pittau (Centro Studi Idos). Le conclusioni del workshop sono state affidate al Dir. Gen. per gli Italiani all’Estero e Politiche Migratorie del MAECI, Amb. Luigi Maria Vignali, e all’On. Fabio Porta, del coordinamento del Comitato. continua>>
Tutti gli Editoriali